Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Thein Sein, presidente del Myanmar
Thein Sein, presidente del Myanmar
MYANMAR: IL PRESIDENTE COMMUTA LE CONDANNE A MORTE

2 gennaio 2014: il presidente del Myanmar ha commutato le condanne a morte di diversi detenuti e ridotto le pene detentive di altri, tuttavia non è chiaro se tutti i prigionieri politici saranno liberati a seguito del suo ordine.
Il presidente Thein Sein ha concesso la grazia il 30 dicembre ai condannati o accusati di una serie di reati politici. Il provvedimento ha fatto seguito ad una promessa pronunciata a luglio da Thein Sein di liberare tutti i prigionieri politici entro la fine dell'anno.
La televisione e la radio di Stato hanno reso noto che l’ordine del 2 gennaio commuta le condanne a morte in ergastolo, riduce le pene detentive di oltre 40 anni a 40 anni, e riduce le condanne a 40 anni o meno di un quarto. L’ordine è stato dato per motivi umanitari e per celebrare il 66° anniversario dell'indipendenza del Paese che cade il 4 gennaio.
Non è finora chiaro quanti prigionieri beneficeranno dell'ordine o se tutti i prigionieri politici saranno liberati.
"Molti detenuti di varie prigioni, inclusi criminali, saranno liberati con questo ordine", ha dichiarato Bo Kyi dell'Associazione di Sostegno ai prigionieri politici del Myanmar e membro dell’Organismo di Valutazione dei Prigionieri politici istituito dal governo. "Voglio aspettare fino a domani per vedere se i prigionieri politici per i quali abbiamo chiesto la liberazione sono tra quelli rilasciati."
Bo Kyi ha detto che i nomi di 46 prigionieri politici meritevoli della libertà sono stati sottoposti al Presidente.
Mentre le preoccupazioni si concentrano sui prigionieri che appartengono ai movimenti pro-democrazia e anti-militari del Paese così come a diverse minoranze etniche, ci sono altri che rientrano nella categoria dei prigionieri politici, tra cui ex militari finiti sconfitti in lotte tra fazioni.
Bo Kyi ha detto che molti ex funzionari dei servizi segreti militari che stanno scontando pene detentive lunghe avranno la loro pena ridotta, ma rimarranno in carcere.
E’ anche previsto che un funzionario del Ministero degli Esteri e un ex maggiore dell’esercito avranno le loro condanne a morte commutate in ergastolo.
Il funzionario del ministero e l'ex maggiore sono stati condannati nel 2010 per presunta fuga di informazioni circa un viaggio segreto in Corea del Nord nel 2008 di un membro della giunta militare dell’epoca, Shwe Mann, attuale presidente eletto del Parlamento. I dettagli trapelati dei rapporti tra le due nazioni “canaglia” hanno spinto gli Stati Uniti ad esprimere preoccupazione e invitare Myanmar a recidere i legami militari con la Corea del Nord.
Thein Sein il 30 dicembre ha concesso la grazia ai condannati o accusati di una serie di reati politici come associazione illegale, alto tradimento, critica del governo e delle leggi sulla sicurezza e violazioni della legge sulla riunione pacifica.
Da quando Thein Sein è diventato presidente nel 2011, ha liberato circa 1.300 prigionieri politici, secondo ex prigionieri.
Thein Sein, ex generale che è diventato presidente eletto dopo cinque decenni di regime militare repressivo, ha introdotto riforme politiche e finanziarie per sollevare l'economia del Myanmar. Il Paese ha subito sanzioni da parte di nazioni occidentali a causa del suo scarso rispetto dei diritti umani e del regime non democratico, ma la maggior parte di esse sono state revocate.
Il rilascio dei detenuti politici è un criterio utilizzato dalle nazioni occidentali per giudicare l'amministrazione di Thein Sein, e precedenti liberazioni sono state un fattore importante nella decisione di alleggerire le sanzioni. (Fonti: AP, 02/01/2014)

Altre news:
OKLAHOMA (USA): MICHAEL LEE WILSON GIUSTIZIATO
IRAN: TRE IMPICCATI IN CARCERE A OROMIYEH
IRAN: DUE IMPICCATI NEL CARCERE DI MASHHAD
TUNISIA: MARZOUKI DEPLORA IL MANTENIMENTO DELLA PENA DI MORTE IN COSTITUZIONE
IRAN: TRE IMPICCATI A QAZVIN
ARABIA SAUDITA: CARCERE E FRUSTATE PER AVER FESTEGGIATO
IRAN: GIOVANE IMPICCATO PER OMICIDIO A GACHSARAN
NIGERIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
FLORIDA (USA): GIUSTIZIATO THOMAS KNIGHT
SINGAPORE: SECONDO TRAFFICANTE DI DROGA EVITA LA FORCA
COLORADO (USA): PADRE DELLA VITTIMA CONTRARIO ALLA CONDANNA CAPITALE
SOMALIA: SOLDATO FUCILATO A MOGADISCIO
TUNISIA: LA NUOVA COSTITUZIONE MANTERRÀ LA PENA CAPITALE
IRAN: IMPICCATO A SARI PER OMICIDIO
LIBANO: FRATELLI CONDANNATI A MORTE PER COLLABORAZIONE CON ISRAELE
CINA: DIRIGENTE FERROVIARIO CONDANNATO A MORTE PER TANGENTI
ARABIA SAUDITA: EMIRO DI TABUK SALVA UOMO DAL BRACCIO DELLA MORTE

[<< Prec] 1 2 3
2023
gennaio
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits