Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

MAURITANIA: L’UNIONE AFRICANA INVITA A ‘RIVEDERE’ LA LEGGE SULLA BLASFEMIA

11 maggio 2018:

L'organismo per i diritti umani dell'Unione Africana ha invitato la Mauritania a "rivedere" un progetto di legge che prevede la pena di morte per la blasfemia, mentre l'indignazione cresce per l’imprigionamento nel Paese di un giovane blogger.
Cheikh Ould Mohamed Ould Mkheitir è detenuto da più di quattro anni, nonostante a novembre la sua condanna a morte sia stata declassata a condanna a due anni di carcere.
La decisione di un tribunale di appello di risparmiare la vita di Mkheitir, che ha causato scontri e indignazione nella nazione musulmana conservatrice, è arrivata dopo il suo pentimento rispetto all’accusa di aver insultato il profeta Maometto in un post sul blog.
In seguito il governo si è adoperato per rafforzare le leggi religiose, in modo che il pentimento per blasfemia e apostasia non potesse più impedire la pena di morte.
Tuttavia il testo del disegno di legge non è stato ancora promulgato dal presidente Mohamed Ould Abdel Aziz, senza una spiegazione ufficiale.
Il capo della Commissione Africana per i Diritti umani e dei Popoli, Soyata Maiga, il 9 maggio nella capitale Nouakchott ha invitato il governo a riconsiderare il disegno di legge.

"La Commissione Africana usa l'occasione della sua attuale sessione in Mauritania per sollecitare le più alte autorità a rivedere questa legislazione", ha detto.
"Questa revisione deve essere effettuata in conformità con le linee guida e gli sforzi del gruppo di lavoro della Commissione Africana sulla pena di morte e le uccisioni extragiudiziarie in Africa".
L’organismo sostenuto dall'Unione Africana, le cui decisioni non sono vincolanti, chiede l'abolizione della pena di morte.
Le autorità mauritane non hanno commentato la vicenda di Mkheitir da novembre.
Circa 20 ONG hanno chiesto da allora alle autorità del Paese di porre fine alla "segretezza" e garantire la sicurezza del blogger, che ha circa trent'anni.
Il caso ha contribuito alla discesa della Mauritania di 17 posizioni nell'Indice sulla Libertà di Stampa 2018 di Reporters Without Borders, il più grande calo di qualsiasi nazione africana.
La condanna a morte non viene applicata in Mauritania dal 1987.

(Fonti: news24.com, 11/05/2018)

Altre news:
GIORDANIA: CONDANNATO A MORTE PER APPARTENENZA AL DAESH
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN COMMERCIANTE
IRAQ: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DEL DIPLOMATICO RUSSO
EGITTO: CASO DI 13 IMPUTATI RINVIATO AL MUFTI
IRAN: IMPICCATO IN PUBBLICO A BANDAR ABBAS
ARABIA SAUDITA: GIUSTIZIATO PER ASSALTI ALLE BANCHE
IRAN: IMPICCATO A ISFAHAN PER OMICIDIO
IRAN: CONDANNA A MORTE PER 8 MEMBRI DEL DAESH
IRAN: DUE IMPICCATI NEL CARCERE CENTRALE DI GORGAN
YEMEN: TRE CONDANNATI A MORTE PER COLLABORAZIONE CON PAESE STRANIERO
UE: TRINIDAD E TOBAGO ABOLISCA LA PENA DI MORTE
TUNISIA: 1500 DETENUTI PER TERRORISMO
SUDAN: AL-BASHIR GRAZIA CINQUE RIBELLI CONDANNATI A MORTE
ROMA: 13 MAGGIO CONCERTO DELL’ENSAMBLE ‘ESTRO MUSICALE’
IRAN: GIUSTIZIATO PER OMICIDIO NEL CARCERE DI RAJAI SHAHR
SOMALIA: LAPIDATA DAGLI AL-SHABAB
PAKISTAN: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO PREDICATORE
LA COMMISSIONE AFRICANA SUI DIRITTI UMANI DISCUTE DI PENA DI MORTE
YEMEN: 17 CONDANNATI A MORTE E 87 A VARIE PENE DETENTIVE
BANGLADESH: DUE ISLAMISTI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN PROFESSORE LAICO
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN AUTISTA DI MICROBUS
BANGLADESH: DUE CONDANNE A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNO STUDENTE A DHAKA
IRAN: IMPICCATO IN CARCERE A BABOL PER OMICIDIO
GEORGIA (USA): ROBERT EARL BUTTS GIUSTIZIATO
TAIWAN: CONDANNATO A MORTE PER INCENDIO CHE UCCISE SEI PERSONE
IRAN: PRIGIONIERO IMPICCATO A ZAHEDAN PER OMICIDIO
MALESIA: ABOLITA CONDANNA A MORTE OBBLIGATORIA PER TRAFFICO DI DROGA
CINA: DUE TRAFFICANTI DEL MYANMAR CONDANNATI A MORTE

[<< Prec] 1 2
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits