Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Henry Sireci
Henry Sireci
USA: IN ATTESA DEL BOIA CHIEDE LA CITTADINANZA ITALIANA

22 ottobre 2018:

Un italo-americano da oltre 40 anni nel braccio della morte in Florida chiede la cittadinanza italiana, ha riportato l’ANSA il 19 ottobre 2018. È l'ultima speranza per Henry Sireci, condannato nel 1976 per l'assassino di Howard Poteet, un venditore di auto usate, delitto che lui ha sempre negato di aver commesso.
I nonni paterni di Sireci sono nati entrambi a Caccamo, un piccolo comune alle porte di Palermo.
Il nonno è diventato cittadino americano dopo la nascita del padre di Henry. Esiste dunque una linea continua di cittadinanza, secondo gli avvocati del condannato, che hanno fatto partire la richiesta chiedendo anche l'assistenza consolare "per impedire l'esecuzione di un innocente".
Il caso di Henry è sostenuto negli Stati Uniti da Reprieve, una ong che si batte contro la pena di morte.
Il comune siciliano di origine ha fatto sponda: "E' un concittadino", ha detto il sindaco Nicasio di Cola dicendosi pronto a far pressioni sulla Farnesina nei giorni in cui l'Italia è impegnata all'Onu sulla moratoria per le esecuzioni.
Negli Usa due anni fa proprio il caso Sireci divise la Corte Suprema. Il giudice Stephen Breyer, dissentendo dai colleghi che avevano rifiutato il riesame del processo, aveva preso spunto dai 40 anni passati da Henry nel braccio della morte per chiedere un ripensamento generale: "Quando è stato condannato c'era ancora il muro di Berlino, Saigon era appena caduta nelle mani dei Viet Cong", aveva detto il giudice chiedendo ai colleghi di immaginare cosa significhi vivere per 40 anni sotto la costante minaccia del boia.
Il caso Sireci, accusato di aver ucciso Poteet con 55 pugnalate, presenta anomalie: la legge della Florida richiede oggi che una condanna a morte sia presa all'unanimità ma questo non è accaduto per Henry che nel 1991, all'ultimo riesame del processo (nel 1976 una prima giuria lo mandò alla sedia elettrica dopo appena 20 minuti con l'unica prova di "un capello probabilmente suo" trovato su un calzino del morto) fu condannato nonostante l'opposizione di uno dei giurati.
Obbligata dalla Corte Suprema, nel 2016 la Florida ha commutato le condanne non unanimi emesse dopo il 2002, tralasciando però quelle precedenti. Ed è così che Henry è diventato vecchio nel braccio della morte: "Quaranta anni fa pochi americani sapevano cos'era un Pc o internet. Oltre metà della popolazione americana non era ancora nata", aveva detto Breyer chiedendo se permanenze pluridecennali sotto la minaccia del boia non violino il divieto costituzionale di "punizioni inusuali o crudeli".
In passato l'Italia si è mobilitata almeno due volte per un condannato a morte negli Usa. Lo ha fatto nel 1997 per Joseph O'Dell e poi, tre anni dopo, per Rocco Derek Barnabei, anche lui discendente da italiani. O'Dell è sepolto a Palermo, nel cimitero monumentale di Santa Maria del Gesù, pochi chilometri di distanza dal paesino in cui a fine Ottocento erano nati i nonni di Sireci.

(Fonti: Ansa, 19/10/2018)

Altre news:
IRAN: DUE CONDANNATI A MORTE PER REATI ECONOMICI
PAKISTAN: ANNULLATE PIU’ DI 50 CONDANNE A MORTE
IRAN: DUE IMPICCATI A ISFAHAN PER OMICIDIO
IRAN: IMPICCATO AD ILAM PER OMICIDIO
ROMA: 30 OTTOBRE PRESENTAZIONE DEL LIBRO ‘TUTTO COMINCIÒ A NAIROBI’ DI MARCO COCHI
NIGERIA: GOVERNATORE DELLO STATO DEL DELTA CHIEDE ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE
PAKISTAN: QUATTRO ASSOLTI IN UN CASO DI OMICIDIO
SUDAN: MUEZZIN CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER STUPRO
IRAN: IMPICCATO NEL CARCERE DI FERDOWS
PAKISTAN: IMPICCATO PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UNA BAMBINA
IRAQ: SEI GIUSTIZIATI PER TERRORISMO
ZIMBABWE: 81 PRIGIONIERI NEL BRACCIO DELLA MORTE
IRAN: DUE IMPICCATI NEL CARCERE DI SHAHREKORD
MALESIA: CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
COREA DEL SUD: 61 PRIGIONIERI NEL BRACCIO DELLA MORTE
EGITTO: TRE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDI POLIZIOTTI
IRAN: ESECUZIONE A TABRIZ PER OMICIDIO
COREA DEL SUD: 70% DEI CITTADINI CONTRARI ALLA PENA CAPITALE
VIETNAM: SUDAFRICANO CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI COCAINA
MALESIA: SI DEL GOVERNO ALLA MORATORIA SULLA CONDANNA CAPITALE DI LUKMAN
SUDAN: 28 RIBELLI ANCORA DETENUTI NONOSTANTE L’AMNISTIA PRESIDENZIALE
IRAN: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA CAPITALE
SOMALIA: GIUSTIZIATO PER TERRORISMO
EGITTO: 17 CONDANNATI A MORTE PER ATTACCHI A CHIESE COPTE
IRAQ: CONDANNA A MORTE PER TERRORISMO
SINGAPORE: CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI EROINA
USA: LO STATO DI WASHINGTON ABOLISCE LA PENA DI MORTE
MALESIA: PRESTO PROPOSTA DI LEGGE ABOLIZIONISTA
ZIMBABWE: PRESIDENTE ‘COMPLETAMENTE’ CONTRARIO ALLA PENA DI MORTE
BANGLADESH: 19 CONDANNE A MORTE PER ATTACCO ESPLOSIVO NEL 2004

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits