Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

IRAN - Abbas Lisani
IRAN - Abbas Lisani
IRAN - Appello per Abbas Lisani

27 luglio 2020:

Appello per Abbas Lisani
IHR e altre 12 Ong hanno sottoscritto una lettera aperta in cui chiedono il rilascio di Abbas Lisani, attivista per i diritti della minoranza turca in Azerbaijan, detenuto ad Ardabil.
Le Ong esprimono “la profonda preoccupazione per le notizie sull'aumento di pena di Abbas Lisani, un importante attivista per i diritti civili dei turchi azeri, e la recente conferma di questa sentenza da parte della Corte Suprema.
Abbas Lisani era stato condannato, e subito arrestato, il 15 gennaio 2019 a 8 anni di reclusione e 2 anni di esilio con accuse legate alla sicurezza nazionale dalla 1a sezione del tribunale rivoluzionario di Tabriz. Nell’ottobre 2019 dalla corte d'appello di Ardabil, presieduta dal giudice Nasser Atbati, ha aumentato la pena a 15 di reclusione e 2 anni di esilio a Yazd. La richiesta del sig. Lisani di poter far ricorso contro questo aumento di pena è stata respinta, e il 4 luglio 2020 la sentenza finale è stata consegnata all'avvocato del sig. Lisani.
Le accuse mosse contro Lisani riguardano principalmente "la formazione di un gruppo illegale", "propaganda contro il regime", "collusione contro la sicurezza nazionale" e incitamento al gruppo etnico turco azero nella provincia dell'Azerbaigian occidentale. Il tutto sarebbe avvenuto “attraverso discorsi e pubblicazioni”.
Lisani è stato condannato a 10 anni per "aver istituito un gruppo che mira a perturbare la sicurezza nazionale" e a 5 anni per incitamento e incoraggiamento a gruppi etnici turchi dell'Azerbaigian Occidentale con l'intenzione di interrompere la sicurezza nazionale. Ai sensi dell'articolo 134 del codice penale islamico, in caso di pene concomitanti, gli imputati devono scontare la pena più alta, il che significa che Lisani deve scontare 10 anni.
Abbas Lisani è un noto attivista per i diritti umani, che nei suoi anni di attività è stato arrestato più volte. Durante i suoi anni di attivismo pacifico, ha sofferto di anni di prigionia, prolungati periodi di isolamento, maltrattamenti mentali e fisici e periodi di esilio. La sua famiglia ha anche subito pressioni da parte delle agenzie di sicurezza iraniane negli ultimi due decenni.
La condanna di Lisani per attività pacifiche nella promozione dei diritti dei gruppi etnici è uno dei segni che preannunciano la crescente pressione sulla società civile e la mancanza di tolleranza per le forme più elementari di libera espressione e dissenso pacifico nelle aree della popolazione turca come così come altre parti del paese.
Analogamente ad altri gruppi etnici in Iran, i turchi azeri in Iran affrontano discriminazioni e barriere nell'accesso all'istruzione e agli altri diritti economici, sociali, culturali e linguistici. Una delle questioni più importanti che Lisani ha affrontato con fermezza e coerenza è la mancanza di opportunità di apprendimento e promozione della lingua madre dei turchi azeri e le interferenze statali e le discriminazioni che impediscono alle persone di utilizzarlo liberamente nella sfera privata e pubblica.
Noi, le organizzazioni sottoscritte, condanniamo la sentenza emessa contro il Sig. Lisani e le crescenti pressioni sugli attivisti turchi dell'Azerbaigian. Esortiamo le autorità iraniane a cessare di esercitare pressioni sulla famiglia del signor Lisani. Sottolineiamo inoltre la necessità di rispettare i diritti alla libertà di pensiero ed espressione e chiediamo il rilascio immediato e incondizionato di questo prigioniero di coscienza, insieme ad altri attivisti che sono stati arbitrariamente detenuti con l'accusa di ledere la sicurezza nazionale per aver promosso pacificamente i diritti dei turchi azeri e di altri gruppi etnici in Iran. Chiediamo alle autorità iraniane di porre immediatamente fine alla discriminazione in atto nei confronti di gruppi religiosi ed etnici in Iran e di garantire che i loro diritti civili, politici, economici, sociali e culturali siano pienamente rispettati, in linea con gli obblighi internazionali dell'Iran”.
Le Ong che hanno sottoscritto l’appello sono: Abdorrahman Boroumand Center; AHRAZ – Association for the Human Rights of the Azerbaijani People in Iran; All Human Rights for All in Iran; ArcDH – Association for the defence of Human Rights of Azerbaijanis in Iran; Arseh Sevom; Association for Human Rights in Kurdistan of Iran - Geneva (KMMK-G); Baloch Activists Campaign; Ensemble Contre la Peine de Mort (ECPM); Human Rights Activists in Iran; Impact Iran; Iran Human Rights; Outright Action International; e Siamak Pourzand Foundation.

https://iranhr.net/en/articles/4355/

(Fonte: IHR)

Altre news:
USA - Federale. La Corte d’Appello del 1° Circuito ha annullato la condanna a morte federale di Dzhokhar Tsarnaev.
USA - Ohio. 88 morti di Coronavirus nelle prigioni dello stato, e 23 positivi nel braccio della morte
PAKISTAN: LIBERATI DOPO LA COMMUTAZIONE DELLE LORO CONDANNE CAPITALI
IRAN - 3 uomini, non identificati, impiccati “la scorsa settimana” nella prigione di Hamedan.
EGITTO: CONDANNA A MORTE DELLA ‘SPOSA DI BEHEIRA’ DEFERITA AL GRAN MUFTI
SUD SUDAN: MINORENNE AL MOMENTO DEL CRIMINE ESCE DAL BRACCIO DELLA MORTE
IRAN - Hamed Amian impiccato nella prigione di Yasuj circa il 29 luglio.
NIGERIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO NELLO STATO DI ENUGU
EGITTO: 7 GIUSTIZIATI PER L’OMICIDIO DI UN POLIZIOTTO
PAKISTAN: UCCISO IN TRIBUNALE MUSULMANO ACCUSATO DI BLASFEMIA
USA - California. J. J. DeAngelo "tratta" per 13 omicidi e 50 stupri, e viene condannato all'ergastolo senza condizionale.
SUDAN: TROVATI RESTI DI MILITARI PROBABILMENTE GIUSTIZIATI DA BASHIR
MALESIA: CITTADINO DEL BANGLADESH CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN CONNAZIONALE
FILIPPINE: DUTERTE SPINGE PER LA REINTRODUZIONE DELLA PENA DI MORTE
VIETNAM: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER PRODUZIONE E TRAFFICO DI DROGHE
IRAN - I giudici bloccano il conto bancario dei familiari di Nasrin Sotoudeh.
IRAN: APPELLO AL MANTENIMENTO EMBARGO VENDITA ARMI ALL'IRAN
IRAN: GIUSTIZIATO A QAZVIN PER OMICIDIO
IRAN - Ulteriori conferme sulle condanne a morte divenute “definitive” di 5 partecipanti a disordini di piazza.
USA - California. 10° morto di Covid-19 nel braccio della morte, e altri 37 nei reparti "normali".
NIGERIA: CONFERMATA CONDANNA ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DI UN NEONATO
IRAN: GIUSTIZIATO NEL CARCERE DI NAGHDEH PER OMICIDIO
MALESIA: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
EGITTO: TRE CONDANNATI A MORTE PER IL RAPIMENTO E STUPRO DI UNA MINORENNE
VIETNAM: DUE CONDANNE A MORTE PER TRAFFICO DI ECSTASY
BAHRAIN: APPELLO AL RE PER LA COMMUTAZIONE DI DUE CONDANNE CAPITALI
NIGERIA: CONDANNATO A MORTE PER RAPINA A MANO ARMATA
IRAN: CONDUTTORE RADIOFONICO FRUSTATO 74 VOLTE PER AVER PARLATO DI UNA TANGENTE A UN PARLAMENTARE
CALIFORNIA (USA): IL CORONAVIRUS HA CAUSATO 39 MORTI NELLE PRIGIONI DELLO STATO
IRAN: DUE PRIGIONIERI IMPICCATI NEL CARCERE CENTRALE DI URMIA

1 2 3 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits