Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Una fucilazione in Vietnam
Una fucilazione in Vietnam
VIETNAM: PROPOSTO RITORNO TEMPORANEO ALLA FUCILAZIONE

1 novembre 2012: molti deputati dell'Assemblea Nazionale vietnamita hanno espresso il proprio scarso favore nei confronti del metodo dell’iniezione letale. Il deputato Pham Van Ha, della provincia di Nghe An, ha detto che il Decreto 82/2011/CP sull’applicazione della pena di morte mediante iniezione letale è entrato in vigore il 1° novembre 2011, ma non è stato ancora attuato per mancanza delle sostanze necessarie. Il Decreto stabilisce i tre tipi di farmaci per l'esecuzione: uno per l'anestesia, un secondo per paralizzare nervi e muscoli, e un terzo per fermare l'attività del cuore. Ma fino ad ora il Vietnam non è stato in grado di trovare le fonti di approvvigionamento per le sostanze, per cui sono più di 500 i prigionieri in attesa di iniezione letale.
"Propongo al Governo di adottare con urgenza misure per l'attuazione della legge sull’esecuzione mediante iniezione letale. Inoltre, è necessario chiarire e riferire all'Assemblea Nazionale sulle responsabilità dei ministeri per l'attuazione della legge sulle esecuzioni", ha detto Ha.
Il deputato Huynh Nghia, di Città Danang, ha detto, come segnalato dal settore della Procura, che ci sono 508 prigionieri nel braccio della morte. I verdetti sono stati legalmente convalidati, ma le condanne non possono essere eseguite. Tre dei prigionieri del braccio della morte sono deceduti a causa di malattie, tre si sono suicidati e alcuni hanno chiesto l’esecuzione immediata a causa di stress psicologico. Il settore della Procura sostiene che la lentezza nell’applicazione della pena capitale ha aumentato la pressione sulle autorità e sui prigionieri condannati a morte.
Nghia ha chiesto al Governo di imparare seriamente dall'esperienza nel presentare ddl all'Assemblea Nazionale, per evitare situazioni di stallo come la legge di cui sopra. Ha anche suggerito l'applicazione temporanea della pena di morte mediante la fucilazione, in attesa delle sostanze per le iniezioni.
"Propongo al governo di concentrarsi sulla guida del Ministero della Salute, del Ministero della Pubblica Sicurezza e degli altri enti interessati affinché si attivino con urgenza per ottenere la produzione di questi farmaci nel 2013. Allo stesso tempo, il Governo dovrebbe introdurre misure per gestire da vicino i prigionieri condannati a morte, al fine di evitare effetti negativi ", ha detto Nghia. Secondo il deputato Tran Van Non, il governo dovrebbe consentire la produzione delle sostanze in Vietnam, dal momento che il Paese non sarà certamente in grado di importarle nel contesto del trend mondiale di limitazione della pena di morte.
Il Ministro della Giustizia Ha Hung Cuong ha detto che il Governo modificherà il decreto nel quarto trimestre dell’anno, in modo che la pena di morte sarà applicata il più presto possibile.
Lo sviluppo di farmaci dipende dal Ministero della Salute, per cui se non si avessero ancora certezze su di esso, il Ministero della Giustizia è d'accordo con il delegato Huynh Nghia di proporre all'Assemblea Nazionale il ritorno temporaneo alla fucilazione, ha aggiunto. (Fonti: VietNamNet Bridge, 02/11/2012)

Altre news:
IRAN: 10 IMPICCATI PER TRAFFICO DI DROGA
IRAN: ESECUZIONE COLLETTIVA A MASHHAD
OKLAHOMA (USA): GARY ALLEN GIUSTIZIATO
CALIFORNIA (USA): FALLITO IL TENTATIVO DI ABOLIRE LA PENA DI MORTE
PAKISTAN: DDL GOVERNATIVO CONTRO LA PENA DI MORTE
IRAN: QUATTRO DONNE LAPIDATE
CINA: DALL’ANNO PROSSIMO NON SARANNO PIÙ PRELEVATI ORGANI DAI GIUSTIZIATI
IRAQ: SECONDA CONDANNA A MORTE PER TARIQ AL-HASHEMI
VIETNAM: INIEZIONI LETALI BLOCCATE GRAZIE ALLA UE

[<< Prec] 1 2 3
2023
gennaio
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits