Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Dang Van Hai in tribunale
Dang Van Hai in tribunale
VIETNAM: RAGAZZA VUOLE SPOSARE UN CONDANNATO A MORTE

21 marzo 2014: la Corte Suprema del Popolo ha recentemente ricevuto a Ho Chi Minh City la richiesta di una ragazza 26enne che chiede di sposare un prigioniero del braccio della morte di 57 anni.
Il prigioniero si chiama Dang Van Hai ed è stato condannato a morte dal Tribunale del Popolo di HCM City il 15 novembre 2013 in un caso di truffa e appropriazione di beni verificatosi presso la Financial Leasing Company.
Nella richiesta inoltrata alla Corte di Appello della Corte Suprema del Popolo di Ho Chi Minh City, al Dipartimento di Giustizia di Ho Chi Minh City e al Ministero della Pubblica Sicurezza, la coppia ha espresso il desiderio di sposarsi.
Nella domanda, Dang Van Hai ha scritto: "Queste sono le nostre legittime e umane aspirazioni, affinché i nostri due bambini abbiano un padre legittimo."
La donna, identificata solo come L., ha scritto: "Per me, sposarmi ad una così giovane età con Dang Van Hai significa affrontare in futuro possibili rischi, perché non so se gli appelli di Hai verranno presi in considerazione o meno."
"Considerate le difficoltà previste, ho ancora voglia di andarlo a trovare e prendermi cura di lui in attesa della corte d'appello e questo è anche un incoraggiamento spirituale per lui. I nostri figli, anche se sono molto giovani, avranno il loro padre, anche se lui è un prigioniero del braccio della morte." In un appartamento del Distretto 7 di Ho Chi Minh City, L. ha detto: "Abbiamo vissuto insieme nel 2006 e avuto il primo figlio nel 2007. Abbiamo vissuto felicemente insieme, ma non abbiamo contratto matrimonio».
A causa della grande differenza di età tra L. e Dang Van Hai, il loro rapporto è stato criticato dalle rispettive famiglie, oltre che da parenti e amici.
"La gente ha detto che lo amavo per i suoi soldi, ma ora lui è in carcere. In questo momento, nessuno va a trovarlo per metterlo contro di me, così spero che potrà passare in serenità i suoi giorni futuri," ha detto.
La ragazza ha aggiunto che dopo l’arresto di Hai, è andata a trovarlo e si è curata di lui come una moglie. "Ma non ho una posizione ufficiale per essere autorizzata a fargli visita spesso”.
Ha detto di aver riflettuto molto prima di prendere la decisione. "Dopo la condanna a morte, lui è crollato molto rapidamente. Ogni volta che lo sono andato a trovare in carcere con la nostra prima figlia, lei spesso ha detto a suo padre: "Quando sarò grande, mi prenderò cura di te".
"Sembra che Hai abbia riposto tutta la sua fiducia in lei. Credo che ora che è in carcere, nessuno possa pensare che lo sposo per i soldi. Così gli ho comunicato la mia decisione." "Voglio farlo il più velocemente possibile, perché la decisione della corte d'appello non è lontana."
Le Thi Binh Minh, vice direttore del Dipartimento di Giustizia di HCM City, ha detto che la struttura creerà le condizioni favorevoli affinché la coppia contragga matrimonio.
Tuttavia Quang Duc Tuyen, giudice vice-capo della Corte Suprema del Popolo a HCM City, ha sottolineato che questo è un caso senza precedenti a Ho Chi Minh City che dovrà essere esaminato con attenzione. Se la legge non lo vieta, la Corte creerà le condizioni favorevoli per il matrimonio.
L’avvocato Tran Thi Mien della camera penale di HCM City ha detto che se entrambe le parti accettano le condizioni del matrimonio e non si trovano nei casi di matrimoni proibiti ai sensi degli articoli 9 e 10 della legge su Matrimonio e Famiglia del 2000, il prigioniero ha ancora il diritto di sposarsi. (Fonti: english.vietnamnet.vn, 21/03/2014)

Altre news:
SOMALIA: TRIBUNALE MILITARE CONDANNA A MORTE UN MEMBRO DI AL-SHABAAB
ZAMBIA: 5 CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO E RAPINA
INDIA: COMMUTATA IN ERGASTOLO LA CONDANNA A MORTE DI BHULLAR
EGITTO: DUE SOSTENITORI DI MURSI CONDANNATI A MORTE
ROMA: MOSTRA 'IL SENSO DEL SACRO A REBIBBIA – LA VIA CRUCIS'
SOMALIA: AL-SHABAAB GIUSTIZIA TRE PRESUNTE SPIE DEL GOVERNO
TEXAS (USA): ANTHONY DOYLE GIUSTIZIATO
SRI LANKA: DIECI CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO
GIAPPONE: PROCESSO RIAPERTO DOPO 48 ANNI NEL BRACCIO DELLA MORTE
GAZA: NUOVA LEGGE PENALE DI HAMAS
CINA: MINISTERO DEGLI ESTERI DIFENDE LA PENA DI MORTE
QATAR: CONDANNATO A MORTE PER L’UCCISIONE DELL’INSEGNANTE INGLESE
INDIA: SETTE CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
PAKISTAN: UN CRISTIANO CONDANNATO A MORTE PER BLASFEMIA
TAIWAN: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA RISOLUTO SULLA PENA DI MORTE
TRINIDAD E TOBAGO: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DI UN RAGAZZO
PAKISTAN: IL 70% DELLE CONDANNE A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA VIENE ANNULLATO
PAKISTAN: MINISTRO DEGLI INTERNI HA ANNUNCIATO LA SOSPENSIONE DELLA PENA DI MORTE
MISSOURI (USA): JEFFREY FERGUSON GIUSTIZIATO
BANGLADESH: DUE CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
TUNISIA: MARZOUKI CRITICA LE CONDANNE A MORTE EMESSE IN EGITTO
EGITTO: CONDANNE A MORTE PER 529 FRATELLI MUSULMANI
INDIA: CONDANNA A MORTE CONFERMATA IN UN CASO DI OMICIDIO E STUPRO
TEXAS (USA): GUY ALLEN CERCA UN AMICO DI PENNA
VIETNAM: RAPINATORE CONDANNATO A MORTE
ARABIA SAUDITA: DECAPITATO PER OMICIDIO
EMIRATI ARABI: BIDELLO CONDANNATO A MORTE PER STUPRO DI SCOLARA
FLORIDA (USA): ROBERT LAVERN HENRY GIUSTIZIATO
GIAPPONE: DONNA CONDANNATA A MORTE PER OMICIDIO
NIGERIA: TRE CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER SEQUESTRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA

1 2 3 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits