Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA - Graphs about Religion (R. Burge)
USA - Graphs about Religion (R. Burge)
USA - Solo l’1% dei Cattolici segue davvero il Papa

7 maggio 2024:

07/05/2024 - USA. Solo l’1% dei Cattolici segue davvero il Papa
Sui temi di aborto, pena di morte, eutanasia.
Secondo un'analisi, meno dell'1% dei cattolici americani è d'accordo con tutti e 3 gli insegnamenti della Chiesa cattolica sulla santità della vita, il che dimostra l'esistenza diffusa di quelli che alcuni chiamano "cattolici da mensa" negli Stati Uniti.
Il ricercatore Ryan Burge, professore associato di scienze politiche presso la Eastern Illinois University, che pubblica articoli su "Graphs About Religion" (una piattaforma online di tipo Substack), ha condiviso giovedì i dati sulle convinzioni dei cattolici negli Stati Uniti, concentrandosi sulle loro opinioni su aborto, pena capitale ed eutanasia.
Burge ha preso spunto dal commento del cardinale Wilton Gregory dell'arcidiocesi cattolica di Washington, che ha definito il presidente Joe Biden un "cattolico da mensa" durante un'apparizione a "Face the Nation" della CBS il 31 marzo.
Gregory ha definito un "cattolico da mensa” (più precisamente, “da caffetteria") come qualcuno che "sceglie ciò che è attraente e rifiuta ciò che è impegnativo". Riferendosi a Biden, Gregory ha affermato: "Come un certo numero di cattolici, egli sceglie le dimensioni della fede da mettere in evidenza, ignorando o addirittura contraddicendo altre parti". In altre parole, un "cattolico da mensa" sceglie quali parti della fede rispettare, proprio come chi sceglie il cibo in una mensa piuttosto che accettare tutti gli insegnamenti della fede.
Indagando sul fenomeno dei "cattolici da mensa", Burge ha scoperto che "non sono solo molti cattolici a non essere d'accordo con gli insegnamenti della Chiesa". "In realtà, se si guardano i dati, sono quasi tutti", ha scritto.
Utilizzando i dati del General Social Survey risalenti al 1988, ha misurato la percentuale di cattolici statunitensi che hanno dichiarato di non sostenere l'aborto per nessun motivo e di opporsi alla pena di morte e all'eutanasia allo 0,9% nel 2022.
La percentuale di cattolici statunitensi che si allineano all'insegnamento della Chiesa su tutte e tre le questioni ha raggiunto un massimo di circa il 7% nel 1989, mentre negli anni successivi ha oscillato tra il 2,6% e il 6,2%. Lo 0,9% dei cattolici statunitensi le cui posizioni sui tre temi coincidono con quelle della Chiesa nel 2022 rappresenta il minimo storico.
Dopo aver ricordato l'insegnamento della Chiesa cattolica secondo cui "l'aborto diretto, cioè l'aborto voluto come fine o come mezzo, è gravemente contrario alla legge morale", Burge ha presentato 6 grafici che documentano le posizioni dei cattolici statunitensi sull'aborto nel tempo, basati sui dati del General Social Survey raccolti tra il 1972 e il 2022.
3 dei 6 grafici hanno mostrato che fino a poco tempo fa la maggior parte dei cattolici statunitensi si opponeva all'aborto legale se una donna "non vuole altri figli", "non è sposata" o "non può permettersi altri figli". Tuttavia, in tutti e tre questi casi, il sostegno all'aborto legale è di circa il 50%, secondo i dati più recenti.
"Dagli anni '70 agli anni '90, la percentuale di cattolici che consentiva l'aborto [se una donna non voleva altri figli] era intorno al 40%. Ora, circa la metà dei cattolici sarebbe favorevole all'aborto in questa circostanza", ha dichiarato Burge. "La linea di tendenza è in gran parte la stessa quando si chiede ai cattolici di scegliere l'aborto in una situazione in cui la donna non è sposata. Ora, circa la metà dei cattolici sosterrebbe il diritto di una donna di ottenere un aborto legale in quel caso".
D'altra parte, la stragrande maggioranza dei cattolici ha sempre sostenuto l'aborto legale nei casi in cui la "salute della madre" è a rischio, il bambino è stato concepito a seguito di uno stupro e il bambino è destinato ad avere un "grave difetto".
Le statistiche più recenti mostrano che il sostegno all'aborto in questi casi si aggira rispettivamente intorno al 90%, 80% e 75%. Il sostegno all'aborto legale nei casi in cui la salute della madre era in pericolo non è mai sceso sotto l'80%, mentre la percentuale di cattolici favorevoli all'aborto legale negli altri due casi non è mai scesa sotto il 70%.
"Se si esamina l'opinione dichiarata dei cattolici di base sull'aborto, si nota un chiaro sostegno maggioritario all'aborto elettivo in quasi tutte le circostanze", ha scritto Burge. "Per esempio, almeno 3/4 dei cattolici sono favorevoli al diritto di una donna di abortire se è rimasta incinta a causa di una violenza sessuale. Quasi la stessa percentuale è favorevole all'aborto se il bambino ha una grave malformazione alla nascita".
Burge ha condiviso una dichiarazione della Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti che illustra l'opposizione della Chiesa cattolica alla pena di morte, sottolineando la loro dichiarazione che "a prescindere dall'efferatezza del crimine, se la società può proteggersi senza porre fine a una vita umana, dovrebbe farlo". Ha presentato un grafico che mostra il costante sostegno della maggioranza alla pena di morte tra i cattolici statunitensi dal 1974 al 2022, che va da un minimo del 55% nel 2021 a un massimo dell'81% nel 1990, con i dati più recenti che misurano il sostegno cattolico alla pena di morte al 61%.
Esaminando i dati sul sostegno dei cattolici statunitensi all'eutanasia, nota anche come suicidio assistito, Burge ha scoperto che nel 2022 circa il 70% dei cattolici americani era favorevole ad aiutare o lasciare che le persone si suicidassero in caso di malattie incurabili. Questo rappresenta un netto aumento rispetto al 36% che si era espresso a favore dell'eutanasia quando la domanda fu posta per la prima volta nel 1977.
La Chiesa cattolica insegna che, poiché "l'eutanasia diretta consiste nel porre fine alla vita di persone handicappate, malate o morenti", essa è "moralmente inaccettabile".
Burge ha fatto notare che i cattolici non sono l'unico gruppo religioso che non aderisce agli insegnamenti delle loro chiese. Ha citato un sondaggio condotto da Ligonier Ministries e Lifeway Research che pone specifiche domande dottrinali.
Tra gli evangelici che hanno partecipato al sondaggio, circa un quarto (26%) ha dichiarato di non credere che la Bibbia sia letteralmente vera. Nel frattempo, più della metà (56%) ha dichiarato che "Dio accetta il culto di tutte le religioni, compresi il cristianesimo, l'ebraismo e l'islam" e il 43% ha affermato che "Gesù è stato un grande maestro, ma non era Dio".
Una ricerca del Cultural Research Center dell'Arizona Christian University, American Worldview Inventory 2024, rileva che solo il 6% dei cristiani professanti negli Stati Uniti ha una visione biblica del mondo.
"L'adulto americano tipico non è un purista della visione del mondo, ma è essenzialmente un plagiario della visione del mondo, che combina credenze e comportamenti presi in prestito da una media di 9 visioni del mondo riconosciute nella propria miscela personale di visione del mondo", si legge nel rapporto.

https://www.christianpost.com/news/under-1-of-catholics-agree-with-sanctity-of-life-teachings-data.html#:~:text=Less%20than%201%25%20of%20American,States%2C%20according%20to%20an%20analysis.

(Fonte: The Christian Post, 07/05/2024)

Altre news:
IRAN - Mostafa Alipour giustiziato a Yazd il 9 giugno
IRAN - Annullata la condanna a morte di Seyed Mohammad-Javad Vafaie
IRAN - Narges Mohammadi non presenzia all’ennesimo processo contro di lei
NON REPRESSIONE MA RELAZIONI UMANE PER CARCERI PIÙ SICURE
IN PAKISTAN GOVERNA IL BOIA E LA LIBERTÀ È BLASFEMA
USA - Maryland. Commutata in 2 ergastoli la condanna di Kenneth J. Lighty
VIETNAM: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DEI GENITORI
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDI DI FAMILIARI
IRAN - Confermata la condanna a morte del religioso sunnita Mohammad Khezrnejad
IRAN - Hatem Özdemir ricorre in appello contro la condanna a morte
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO AD ATTOCK
SUDAN: CONDANNATI A MORTE DUE OPPOSITORI POLITICI
IRAN - Nader Khosrawi e Nasrollah Ayoubi giustiziati a Zanjan il 5 giugno
NIGERIA: CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DELL’EX MARITO
IRAN - Premio Havel assegnato a Toomaj Salehi
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA DI 5 ANNI
BANGLADESH: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
AFGHANISTAN: I TALEBANI FUSTIGANO IN PUBBLICO 30 PERSONE
YEMEN: TRIBUNALE HOUTHI EMETTE 44 CONDANNE A MORTE PER SPIONAGGIO
TONGA: IL PARLAMENTO RESPINGE LA PENA DI MORTE PER REATI DI DROGA
IRAQ: ALTRE OTTO ESECUZIONI PER ‘TERRORISMO’
IRAN - Iman Rezaiepour giustiziato a Neyshabur il 2 giugno
UN MONDO SENZA CARCERE, UN CODICE PENALE SENZA PENE
USA - Idaho. Chad Daybell, 55 anni, bianco, condannato a morte
IRAN - 3 uomini giustiziati a Shiraz il 1° giugno
UN PROCESSO FARSA, 47 ANNI DI PRIGIONE. LIBERATE IL PELLEROSSA PELTIER

[<< Prec] 1 2
2024
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
  2023
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
Convegno a Spoleto
  IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa  
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits