Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA - Rapporto sui proscioglimenti dal braccio della morte rileva dilaganti irregolarità di polizia e/o procuratori, specialmente nei casi con imputati neri.

15 settembre 2020:

Rapporto sui proscioglimenti dal braccio della morte rileva dilaganti irregolarità di polizia e/o procuratori, specialmente nei casi con imputati neri.
Un nuovo rapporto del National Registry of Exonerations (Registro Nazionale degli Esoneri) ha rilevato che la cattiva condotta della polizia o dell'accusa è dilagante nei casi di esonero dal braccio della morte e si verifica ancora più frequentemente quando l'imputato ingiustamente condannato a morte è nero.
Il rapporto, Government Misconduct and Convicting the Innocent, pubblicato il 15 settembre 2020, ha esaminato i fattori che hanno contribuito a 2.400 esoneri dal 1989. Ha rilevato che la cattiva condotta è stata presente in più della metà di tutti gli esoneri e in quasi tre quarti dei casi di pena di morte, e la cattiva condotta tendeva ad aumentare di frequenza man mano che i crimini accusati diventavano più gravi. Il Registro ha riscontrato un comportamento scorretto nel 54% di tutti gli esoneri, salendo al 72% nei casi in cui gli esonerati erano stati condannati a morte.
Il comportamento scorretto di polizia e/o pubblica accusa è risultato più probabile nei casi che coinvolgevano imputati neri, in particolare nei casi di droga o omicidio. Complessivamente, il 57% degli esonerati neri e il 52% degli esonerati bianchi sono stati vittime di cattiva condotta della polizia e/o pubblica accusa, ma, il rapporto ha rilevato, "questo divario è molto più ampio tra gli esoneri per omicidio (dal 78% al 64%), specialmente quelli con condanne a morte (dall'87% al 68%)." Il tasso con cui si è verificato un comportamento scorretto era più basso, in generale, per i crimini di droga, ma la disparità razziale era molto maggiore (47% per gli esonerati neri, contro il 22% per gli esoneri bianchi).
Lo studio ha classificato il “comportamento scorretto” in cinque categorie principali: pressioni sui testimoni, irregolarità negli interrogatori, prove artefatte, occultamento di prove a discarico e irregolarità durante il processo. Comportamenti scorretti della polizia sono stati riscontrati nel 35% dei casi, e dei pubblici ministeri nel 30% dei proscioglimenti. La polizia "è stata responsabile della maggior parte delle pressioni illecite sui testimoni, delle irregolarità durante gli interrogatori, e della fabbricazione di prove - e di una grande quantità di occultamento di prove a discarico e false testimonianze durante i processi", afferma il rapporto. "I pubblici ministeri risultano responsabili della maggior parte dei casi di occultamento delle prove a discarico, e di irregolarità durante il processo e di una notevole quantità di pressioni illecite sui testimoni".
Samuel Gross, il redattore capo del rapporto, ha detto che nonostante gli sforzi, il rapporto sottostima l’incidenza dei comportamenti scorretti da parte della polizia e/o pubblica accusa. "La grande maggioranza delle condanne errate non viene mai scoperta, quindi la portata del problema è molto maggiore di quanto questi numeri dimostrino", ha detto. Il problema è aggravato, suggerisce il rapporto, dall'incapacità sistemica di ritenere responsabili i trasgressori. Joel Feinman, il principale difensore della contea di Pima, in Arizona, ha commentato che "non ho mai sentito parlare di alcun pubblico ministero arrestato per cattiva condotta e quasi nessun pubblico ministero venga licenziato o radiato dall'albo per cattiva condotta".

https://deathpenaltyinfo.org/news/report-finds-rampant-government-misconduct-in-death-row-exonerations-especially-in-cases-with-black-defendants

https://www.law.umich.edu/special/exoneration/Documents/Government_Misconduct_and_Convicting_the_Innocent.pdf

(Fonte: DPIC, 15/09/2020)

Altre news:
ANNIVERSARIO #LIVATINO. NESSUNO TOCCHI CAINO A PALMA DI MONTECHIARO PER SOSTENERE CULTURA DEL #PERDONO
USA - Indagine di NPR su oltre 200 autopsie: i polmoni dei giustiziati pesano il doppio del normale
USA - Le esecuzioni federali hanno probabilmente causato epidemia di COVID-19.
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 22 SETTEMBRE A FAVARA (AG)
VIETNAM: CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
TANZANIA: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
SUD SUDAN: CORTE MARZIALE EMETTE DUE CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO
IRAN - Movid Savari, forse minorenne al momento del reato, è stato giustiziato nella prigione di Sepidar il 20 settembre.
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE IL RAPINATORE-OMICIDA DELL’AUTO BLU
IL VIAGGIO DELLA SPERANZA IL 19 SETTEMBRE A REGGIO CALABRIA E DAL 21 SETTEMBRE IN SICILIA
COREA DEL NORD: SEI GIUSTIZIATI PER AVER ORGANIZZATO GIRO DI PROSTITUZIONE
YEMEN: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DI DUE SUOI FRATELLI
IL VIAGGIO DELLA SPERANZA DAL 21 SETTEMBRE IN SICILIA
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 18 SETTEMBRE A PALMI
PAKISTAN: DUE CONDANNATI A MORTE PER STUPRO
VIETNAM: MALESE CONDANNATA A MORTE PER TRAFFICO DI COCAINA
YEMEN: TRIBUNALE MILITARE CONDANNA A MORTE CINQUE HOUTHI
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 17 SETTEMBRE A TAURIANOVA (RC)
VIETNAM: DUE FRATELLI CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI TRE POLIZIOTTI
ARABIA SAUDITA: DUE FRATELLI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MADRE
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNE CAPITALI PER OMICIDIO
BANGLADESH: SEI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA COPPIA
KUWAIT: EMIRO GRAZIA FILIPPINO CHE ERA STATO CONDANNATO A MORTE
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 16 SETTEMBRE A SIDERNO (RC)
YEMEN: CONDANNATI A MORTE DUE MEMBRI DI AL-QAEDA
CINA: CONDANNATO A MORTE PER ATTACCO CON COLTELLO IN UN ASILO
APPELLO INTERNAZIONALE AL BAHRAIN: SOSPENDERE LA PENA DI MORTE
COREA DEL NORD: CINQUE FUNZIONARI GIUSTIZIATI PER AVER CRITICATO LA POLITICA ECONOMICA DEL REGIME
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 15 SETTEMBRE A SAN LUCA (RC)
GAZA: CONDANNATO A MORTE IN PRIMO GRADO PER OMICIDIO

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits