Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

PAKISTAN: CONDANNA A MORTE COMMUTATA IN ERGASTOLO

31 ottobre 2023:

L'Alta Corte di Peshawar ha commutato in ergastolo la condanna a morte che era stata emessa nei confronti di un uomo per aver ucciso quattro suoi familiari, nel distretto di Nowshera circa sei anni fa, ha riferito Dawn il 30 ottobre 2023.
Il collegio composto dal giudice Ishtiaq Ibrahim e dal giudice Sahibzada Asaduallah ha parzialmente accolto l’appello presentato dal condannato di nome Zahoor, residente nell'area di Balu, confermando la sua colpevolezza, stabilita dal tribunale di prima istanza, ma riducendo la pena.
Il condannato ha realizzato un compromesso con tutti gli eredi legali maggiorenni delle persone decedute, mentre uno degli eredi legali era un minore al quale deve versare un risarcimento (Diyat). Il condannato ha affermato tuttavia di essere indigente e di non avere soldi da versare per il suddetto erede legale minorenne.
Il collegio giudicante ha concluso che, alla luce delle prove disponibili, l'accusa abbia dimostrato che l’imputato ha commesso gli omicidi di suo padre, fratello, nipote e di un altro nipote minorenne.
"Di conseguenza, non siamo convinti di assolvere l'imputato sulla base di un compromesso parziale, piuttosto tratteremo il suo caso ai sensi della sezione 338-E del Codice penale", ha osservato la Corte.
Una denuncia era stata registrata contro Zahoor presso la stazione di polizia di Akbar Pura a Nowshera il 17 aprile 2017, ai sensi delle sezioni 302 e 324 del Codice. La denunciante era la signora Saira, moglie di Faqir Hussain.
La donna ha affermato che, insieme a suo suocero Atlas Khan, al marito Faqir Hussain, alla figlia minore Manahil, al figlio minore Nisar, ai cognati Arshad Khan e Zahoor, erano presenti a casa quando ha avuto luogo una lite tra Zahoor e suo padre Atlas Khan. Ha affermato che Zahoor voleva vendere una casa appartenente ad Atlas Khan, mentre quest'ultimo si rifiutava di farlo.
Poco dopo mezzanotte, Zahoor ha aperto il fuoco provocando la morte di quattro persone.
Il tribunale di prima istanza aveva condannato a morte Zahoor il 12 novembre 2019 su quattro capi di imputazione e gli aveva inoltre ordinato di pagare un risarcimento di 200.000 rupie agli eredi legali di ciascuna delle persone decedute.
Gli avvocati Sajeed Afridi e Mohammad Nauman Khan hanno rappresentato l’appellante, mentre l'avvocato Amirullah Khan Chamkani è comparso come amicus curiae per assistere la corte nel valutare se, alla luce del compromesso parziale, l’appellante potesse essere assolto ai sensi delle disposizioni Qisas e Diyat del Codice penale.
Nel corso dell'udienza di appello, gli eredi legali di tutte e quattro le persone decedute hanno raggiunto un compromesso con Zahoor, e anche per conto di un erede legale minorenne, tuttavia, l’appellante non è stato in grado di pagare la Diyat (prezzo del sangue) all’erede legale minore di nome Yahya, figlio di Faqir Hussain.
Sajeed Afridi ha chiesto alla corte di accogliere l’appello e di ordinare l'assoluzione sulla base di un compromesso parziale. Ha detto che l’appellante era molto povero e non aveva risorse per pagare l'importo all'erede legale minorenne.
Nella sua sentenza di 22 pagine, la Corte ha fatto riferimento a diverse sentenze delle corti superiori sul punto in questione.
La Corte ha osservato che la punizione assegnata a Zahoor era di natura Ta’zir (a discrezione del giudice) e non Qisas (occhio per occhio), dal momento che la prova richiesta per un caso di Qisas ai sensi della sezione 304 del Codice non era stata prodotta dinanzi al tribunale di prima istanza.
Il collegio giudicante ha inoltre osservato che, trattandosi di un caso Ta'zir, era stato raggiunto un compromesso tra il ricorrente e gli eredi legittimi delle persone decedute, anche questo in pendenza di appello, quindi, alla luce delle sentenze del tribunale superiore, il presente caso doveva essere trattato ai sensi della sezione 338-E del Codice, che tratta della rinuncia o aggravamento dei reati.
La Corte ha osservato che, in questo caso, può assolvere o punire secondo il principio Tazir l'autore del reato a sua discrezione, tenendo conto dei fatti e delle circostanze.

(Fonte: Dawn, 30/10/2023)

Altre news:
IRAN - Jalil Seyed Rezaei giustiziato a Qazvin il 25 ottobre
IRAN - Hayatollah Eiduzehi giustiziato a Kerman il 25 ottobre
VIMERCATE: 26 OTTOBRE INCONTRO PUBBLICO DI NESSUNO TOCCHI CAINO
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE TRE VOLTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
IRAN - A.M. giustiziato a Khoy il 24 ottobre
USA - Alabama. Le esecuzioni con l’azoto potrebbero mettere a rischio lo staff presente nella camera della morte
ALGERIA: CORTE D’APPELLO CONFERMA 38 CONDANNE CAPITALI
SOMALIA: DUE SOLDATI GIUSTIZIATI PER OMICIDI DI CIVILI
IRAN - 2 uomini, non identificati, giustiziati a Karaj il 24 ottobre
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER AVER STUPRATO LA FIGLIA
INDIA: BRITANNICA CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DEL MARITO
IRAN - 3 uomini giustiziati a Shiraz il 23 ottobre
IRAN - La famiglia di Armita Garavand conferma implicitamente la morte cerebrale
BIELORUSSIA: UOMO CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DEL FIGLIO DI TRE ANNI
IN CINA È VIETATA LA MEDITAZIONE, SI RISCHIANO FINO A 10 ANNI DI CARCERE
IRAN - Davoud Heidari giustiziato a Karaj il 22 ottobre
IN PRIGIONE COME PESCI ROSSI IN UNA BOCCIA DI VETRO
IRAN - Khosro Naghiani giustiziato a Karaj il 22 ottobre
IRAN - 1 donna e 1 uomo giustiziati a Isfahan il 21 ottobre
USA - Data base delle condanne a morte negli Usa dal 1972 ad oggi
INDIA: 3 UOMINI CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI TRE BAMBINI
IRAN - Mohammad-Ali Vahidi giustiziato a Gonbad-e Kavus il 19 ottobre
IRAN - Hamed Heidari giustiziato a Rasht il 19 ottobre
USA - Florida. Al termine della ripetizione del processo, Peter Avsenew è stato di nuovo condannato a morte
IRAN - Hossein Ali Dil Baluch giustiziato a Birjand il 19 ottobre
IRAN - Vahid Rashidi Garavand giustiziato ad Aligudarz il 19 ottobre
IRAN - Vahid Kakavand e Fathollah Rashnu giustiziati a Khorramabad il 19 ottobre
IRAN - Arman Rezazadeh giustiziato a Rasht il 19 ottobre
USA - Texas. Carnell Petetan condannato all’ergastolo senza condizionale
IRAN - Conferito a Mahsa Amini il prestigioso Premio Sakharov

[<< Prec] 1 2 3 4 5 [Succ >>]
2024
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
  2023
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
Convegno a Spoleto
  IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa  
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits