Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

IRAN - Mohammad Rasoulof
IRAN - Mohammad Rasoulof
IRAN - Il regista Mohammad Rasoulof condannato a otto anni di carcere e alla fustigazione

8 maggio 2024:

08/05/2024 - IRAN. Il regista iraniano Mohammad Rasoulof condannato a otto anni di carcere e alla fustigazione
Rasoulof è uno dei principali registi iraniani e il suo film The Seed of the Sacred Fig (il seme del fico sacro) sarà presentato in anteprima al festival di Cannes
Il regista iraniano Mohammad Rasoulof è stato condannato a otto anni di carcere, alla fustigazione, a una multa e alla confisca dei beni, come ha confermato il suo avvocato.
Scrivendo su X l’8 maggio, Babak Paknia, un avvocato per i diritti umani che rappresenta Rasoulof, ha dichiarato che la sentenza è stata confermata da una corte d'appello e il caso è stato ora inviato per l'esecuzione.
Ha proseguito affermando che le ragioni principali della condanna sono le dichiarazioni pubbliche di Rasoulof e il suo continuo coinvolgimento nella realizzazione di film e documentari, che il tribunale ha descritto come “esempi di collusione con l'intenzione di commettere un crimine contro la sicurezza del Paese”.
Rasoulof, 52 anni, è uno dei principali registi iraniani, il cui ultimo film, The Seed of the Sacred Fig, sarà presentato in anteprima al Festival di Cannes la prossima settimana. Da quando è stata annunciata la sua inclusione il mese scorso, il regista e il festival hanno subito notevoli pressioni da parte delle autorità iraniane per ritirare il film dalla competizione.
I produttori del film hanno riferito di aver subito molestie da parte della polizia di Stato, come Paknia ha riferito in precedenza su X, e gli attori sono stati convocati per essere interrogati e gli è stato vietato di lasciare il Paese.
Paknia ha confermato gli ultimi sviluppi in una e-mail, aggiungendo: “È accusato di aver realizzato il film senza aver ottenuto l’autorizzazione dalle autorità competenti, di aver fatto indossare alle attrici l'hijab in maniera non corretta, e di averle riprese senza hijab. A tutti i membri chiave del film è stato vietato di lasciare il Paese e sono stati indagati dalle forze di sicurezza del Ministero dell'Intelligence”.
La sentenza di mercoledì è la più severa finora inflitta al regista. Nel 2010 è stato condannato a sei anni di carcere, poi ridotti a un anno, dopo l'accusa di aver girato senza il permesso corretto. Nel 2017 gli è stato confiscato il passaporto, e gli è stato vietato di lasciare l’Iran.
Due anni dopo, il tribunale rivoluzionario islamico lo ha condannato a una pena detentiva di un anno e al divieto di lasciare il Paese per due anni e di partecipare ad attività sociali o politiche. Questo provvedimento è stato motivato dal suo film del 2017, A Man of Integrity, un dramma sulla corruzione endemica in Iran, che ha vinto la sezione Un Certain Regard a Cannes.
Nel 2020 è stato condannato a un altro anno di carcere e al divieto di girare film per due anni per “propaganda contro il sistema”, il che significa che non ha potuto partecipare al Festival di Berlino nel febbraio 2020, dove il suo film There Is No Evil - un dramma sulla pena di morte in Iran - ha vinto il primo premio, l'Orso d'oro.
Un'altra incarcerazione è seguita nel luglio 2022, dopo che Rasoulof ha pubblicato un appello in cui esortava le forze di sicurezza iraniane a smettere di usare le armi durante le proteste provocate dal crollo di un edificio nella città sud-occidentale di Abadan. Nel febbraio successivo è stato rilasciato per motivi di salute, ma gli è stato impedito di partecipare al Festival di Cannes, dove avrebbe dovuto far parte della giuria di Un Certain Regard.
I film di Rasoulof si affiancano a quelli dei connazionali Abbas Kiarostami, Asghar Farhadi e Jafar Panahi nell'apprezzamento della critica al di fuori dell'Iran. Di questi, Panahi è stato in passato il più costantemente perseguitato dallo Stato iraniano, oggetto di numerose incarcerazioni e arresti domiciliari.
L'ultima incarcerazione di Panahi, avvenuta nel luglio 2022, si è conclusa nel febbraio 2023 dopo uno sciopero della fame. Poco dopo ha lasciato l'Iran per la prima volta dopo 14 anni.
Sul caso Rasoulof vedi anche NtC 29/02/2020, 04/03/2020 e13/02/2023. Sul caso, collegato, di Panai, vedi NtC 19/07/2022 e 03/02/2023

https://www.theguardian.com/film/article/2024/may/08/iranian-director-sentenced-prison-flogging-mohammad-rasoulof
https://www.en-hrana.org/film-director-mohammad-rasoulofs-conviction-confirmed-by-appellate-court/

(Fonte: The Guardian)

Altre news:
IRAN - Mostafa Alipour giustiziato a Yazd il 9 giugno
IRAN - Annullata la condanna a morte di Seyed Mohammad-Javad Vafaie
IRAN - Narges Mohammadi non presenzia all’ennesimo processo contro di lei
NON REPRESSIONE MA RELAZIONI UMANE PER CARCERI PIÙ SICURE
IN PAKISTAN GOVERNA IL BOIA E LA LIBERTÀ È BLASFEMA
USA - Maryland. Commutata in 2 ergastoli la condanna di Kenneth J. Lighty
VIETNAM: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DEI GENITORI
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDI DI FAMILIARI
IRAN - Confermata la condanna a morte del religioso sunnita Mohammad Khezrnejad
IRAN - Hatem Özdemir ricorre in appello contro la condanna a morte
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO AD ATTOCK
SUDAN: CONDANNATI A MORTE DUE OPPOSITORI POLITICI
IRAN - Nader Khosrawi e Nasrollah Ayoubi giustiziati a Zanjan il 5 giugno
NIGERIA: CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DELL’EX MARITO
IRAN - Premio Havel assegnato a Toomaj Salehi
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA DI 5 ANNI
BANGLADESH: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
AFGHANISTAN: I TALEBANI FUSTIGANO IN PUBBLICO 30 PERSONE
YEMEN: TRIBUNALE HOUTHI EMETTE 44 CONDANNE A MORTE PER SPIONAGGIO
TONGA: IL PARLAMENTO RESPINGE LA PENA DI MORTE PER REATI DI DROGA
IRAQ: ALTRE OTTO ESECUZIONI PER ‘TERRORISMO’
IRAN - Iman Rezaiepour giustiziato a Neyshabur il 2 giugno
UN MONDO SENZA CARCERE, UN CODICE PENALE SENZA PENE
USA - Idaho. Chad Daybell, 55 anni, bianco, condannato a morte
IRAN - 3 uomini giustiziati a Shiraz il 1° giugno
UN PROCESSO FARSA, 47 ANNI DI PRIGIONE. LIBERATE IL PELLEROSSA PELTIER

[<< Prec] 1 2
2024
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
  2023
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
Convegno a Spoleto
  IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa  
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits