Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

MACCHÈ MORTI: DI LASCIA, TORTORA E PANNELLA NON SONO MAI ANDATI VIA

11 maggio 2024:

Mariateresa Di Lascia se n’è andata il 10 settembre del 1994. Marco Pannella ci ha lasciati il 19 maggio del 2016. Enzo Tortora è venuto a mancare il 18 maggio 1988.
Il 17 maggio, li ricorderemo nel Carcere di Opera a Milano, insieme ai detenuti e ai “detenenti”, nel teatro dedicato a Marco Pannella in un evento dal titolo “Compresenza”.

Enzo Musolino su L’Unità dell’11 maggio 2024

Ricorre l’ottavo anno dalla morte di Marco Pannella, vivo nel cuore nei credenti in “Altro” dal Potere, il trentennale dall’assenza “produttiva di valore” di Mariateresa Di Lascia e il trentaseiesimo anno “senza” Enzo Tortora, vittima di un sistema di giustizia medievale.
Aldo Capitini diceva che i morti non ritorneranno perché non sono mai andati via, sono nel ‘colloquio corale’ che è lo Spirito vivo della nostra storia. Pannella, Di Lascia e Tortora sono qui, compresenti nell’ispirazione e nell’azione di “Nessuno tocchi Caino- Spes contra Spem”.
Non se ne sono andati via neppure i 34 suicidi in carcere dall’inizio dell’anno. Il loro estremo gesto non li condanna all’oblio perché incide nelle coscienze di chi non ha smarrito la strada dello Stato di Diritto, le provoca alla prassi creativa, alla azione nonviolenta – e quindi davvero rivoluzionaria – che prepara la strada non solo per un diritto penale migliore e più umano ma anche e soprattutto per qualcosa di meglio del diritto penale (cit. Aldo Moro) che affronti la violenza nella Società. “Occhio per occhio” non ha mai funzionato e la vendetta moltiplica i cicli di morte senza restituire la vita ad alcuno.
L’uomo è più del “fatto”, più della vitalità perduta o lasciata andare per troppo dolore, per troppa cattiveria. “Nessuno tocchi Caino!” intima il Dio biblico non per giustificarne le colpe – quello spetterà alla fede nel Figlio – ma per sottrarre al fratello che si crede nella ragione – e nel Potere – la Giustizia sommaria contro il fratello/criminale, per soffocare il flusso degli orrori, della violenza, anche di quella organizzata, di Stato.
E non è violenza lasciare in vigore leggi criminogene come quelle italiane sulla droga e sull’immigrazione? Non è violenza l’ideologia di partito? Non è violenza lo stigma contro il malato/tossico o contro il disperato in fuga dalla fame cui è stato consegnato, all’ultimo miglio di mare, un timone alla deriva?
Non è violenza l’esorbitante numero di detenuti in attesa di giudizio? E il sovraffollamento? E le cure mediche negate? E l’epatite C in carcere?
E muoiono suicidi pure i funzionari della Polizia Penitenziaria – cinque dall’inizio dell’anno – a riprova che l’afflizione per pena detentiva non è meno terribile della pena di morte, anzi è più subdola, più grave, più terribile, colpisce carcerati e carcerieri: uno stillicidio che annulla senza Speranza, senza reinserimento, senza scuola, senza formazione, senza lavoro, senza futuro. È l’Istituzione galera che sta crollando sui suoi protagonisti involontari! Donne e uomini inchiodati al “fatto”, cristallizzati alla condanna, alla “certezza” di una sofferenza che non serve a nulla, che non rimedia, che non ripara il torto, che non aggiunge vita e sviluppo dove c’è solo morte, dove regnano solo le sbarre.
Molti chiedono di Abele. Ed eccolo nei volti di Mariateresa, di Enzo e di Marco, di chi non cede al sangue che chiede sangue; eccolo “compresente” nella passione di un impegno d’amore politico che ha fatto della Nonviolenza – e del Diritto – la cifra dell’azione rivoluzionaria più produttiva di sempre: la breccia di luce, il riaffiorare carsico di una “verità debole, umanissima” che, rinunciando alla morte come destino e soluzione, scopre il proprio volto in quello del “nemico”, che afferma la fratellanza comune, il sempre possibile cammino di miglioramento nella direzione di ciò che vale, di ciò che serve, di ciò che salva, di ciò che è bene.
Aldo Capitini diceva: chissà cosa avrei fatto io al tuo posto, magari cose più terribili! Aprendo così la sua politica transpartitica, liberalsocialista, omnicratica, a un Tu non più “diverso”, lontano, incomprensibile, a un Tu-Tutti che è vicinanza intima, comunione, pluralismo e condivisione. E anche le opere di misericordia di cui ci parla Cristo riguardano i carcerati, quelle “visite” che, se non sono “passerella”, non possono davvero dimenticare le gabbie dei subumani, dei reietti, le trappole per esseri inferiori che sembrano non coinvolgerci, non appartenerci ... almeno fino a prova contraria, fino al prossimo “errore giudiziario”.
Sono (siamo) i tanti crocifissi della Storia pronti a essere triturati per la realizzazione di fini più alti, strumenti di una dialettica spersonalizzante, pronta a negare significato al Singolo, all’errore, all’intoppo, al numero, all’innocente o al “colpevole” suicida, pur di giustificare un meccanismo, un movimento, la “sintesi” potente di un procedere interiorizzato come necessario. Contro questa dialettica Aldo Capitini opponeva la prassi dell’aggiunta, del valore di ogni contributo in un ordito più vasto, aperto, diretto a una Realtà Liberata financo dalla morte ... la realtà di Marco, di Enzo e di Mariateresa.

Altre news:
IRAN - Nader Khosrawi e Nasrollah Ayoubi giustiziati a Zanjan il 5 giugno
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO AD ATTOCK
NIGERIA: CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DELL’EX MARITO
BANGLADESH: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA DI 5 ANNI
IRAN - Premio Havel assegnato a Toomaj Salehi
AFGHANISTAN: I TALEBANI FUSTIGANO IN PUBBLICO 30 PERSONE
YEMEN: TRIBUNALE HOUTHI EMETTE 44 CONDANNE A MORTE PER SPIONAGGIO
TONGA: IL PARLAMENTO RESPINGE LA PENA DI MORTE PER REATI DI DROGA
IRAQ: ALTRE OTTO ESECUZIONI PER ‘TERRORISMO’
IRAN - Iman Rezaiepour giustiziato a Neyshabur il 2 giugno
IRAN - 3 uomini giustiziati a Shiraz il 1° giugno
UN PROCESSO FARSA, 47 ANNI DI PRIGIONE. LIBERATE IL PELLEROSSA PELTIER
USA - Idaho. Chad Daybell, 55 anni, bianco, condannato a morte
UN MONDO SENZA CARCERE, UN CODICE PENALE SENZA PENE

[<< Prec] 1 2
2024
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
  2023
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
Convegno a Spoleto
  IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa  
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits