Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

PAKISTAN: STATUS QUO SULLA PENA DI MORTE

18 aprile 2012: ben 313 persone, tra cui sei donne, sono state condannate a morte da vari tribunali pakistani nel 2011, secondo il Rapporto "Stato dei diritti umani nel 2011", pubblicato nel marzo 2012 dalla Commissione diritti umani del Pakistan (HRCP).
Oltre la metà di questi (161) sono stati condannati per omicidio. Altri erano stati accusati di reati quali traffico di droga, sequestro a scopo di estorsione e stupro. Tre persone sono state condannate alla pena capitale per blasfemia.
Per il secondo anno consecutivo il numero di persone condannate a morte ha superato le 300, da aggiungere agli 8.000 e rotti già condannati nel Paese, che ha probabilmente il più grande braccio della morte nel mondo.
Alla fine del 2011, i prigionieri condannati a morte costituivano oltre il 10 per cento della popolazione carceraria del Pakistan. Il numero più alto (6.175) di condannati è stato registrato in Punjab, pari a oltre l'11 per cento della popolazione carceraria pakistana. Le donne nelle carceri del Punjab erano 852, di cui 27 nel braccio della morte.
La moratoria informale delle esecuzioni in atto dal dicembre 2008 è continuata negli anni successivi e nessuno degli oltre 8.000 detenuti del braccio della morte è stato giustiziato. Non ha però avuto seguito la promessa fatta dal governo federale nel 2008 di commutare in ergastolo la pena di morte per tutti i reati eccetto quelli più gravi.
Nel gennaio 2011, i tribunali avevano iniziato a emettere mandati per l'esecuzione di condannati alla pena capitale e la HRCP aveva esortato il governo a bloccare i mandati e a prolungare la moratoria. L'esecuzione dei detenuti è stata rinviata in ottemperanza a una nuova decisione del Presidente Asif Ali Zardari, che ha esteso la sospensione delle esecuzioni fino al 31 dicembre 2011.
La HRCP ha esortato il governo ad accelerare i lavori per rendere permanente la moratoria informale delle esecuzioni. Una petizione è stata presentata alla Corte Suprema per chiedere l'abolizione della pena di morte, perché essa costituisce una violazione della Costituzione. (Fonti: HRCP, marzo 2012)

Altre news:
ARABIA SAUDITA: SOSPESE ESECUZIONI DI CITTADINI IRANIANI
IRAQ: OTTO CONDANNE CAPITALI PER TERRORISMO
GIAPPONE: EX MINISTRO GIUSTIZIA RAMMARICATO PER RIPRESA ESECUZIONI
IRAN: DUE IMPICCATI PER DROGA
NORVEGIA: PROCESSO BREIVIK, RICUSATO GIURATO CHE CHIESE PENA DI MORTE
BANGLADESH: DUE CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO
BIHAR (INDIA): ASSOLUZIONI PER INSUFFICIENZA DI PROVE
IRAN: OTTO IMPICCATI PER TRAFFICO DI DROGA
PAKISTAN: PRESIDENTE ZARDARI, NESSUN CAMBIAMENTO SULLA PENA CAPITALE
AUTORITÀ PALESTINESE: IL VENDITORE ARABO DI UNA CASA VICINO ALLA GROTTA DI MACPELA CONDANNATO A MORTE
PUNTLAND (SOMALIA): CONDANNATI A MORTE QUATTRO MEMBRI AL SHABAB
PAKISTAN: CINQUE CONDANNE CAPITALI PER SEQUESTRO
GIAPPONE: CONDANNATA ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDI TRE UOMINI
FLORIDA (USA): GIUSTIZIATO DAVID ALAN GORE
CONNECTICUT (USA): IL RUOLO DEI PARENTI DELLE VITTIME NELL’ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE
CONNECTICUT (USA): DICHIARAZIONE DEL GOVERNATORE SU APPROVAZIONE DDL ABOLIZIONISTA
KUWAIT: VERSO PENA DI MORTE PER INSULTI AD ALLAH, MAOMETTO E SUE MOGLI
IRAQ: DUE CONDANNE A MORTE PER ATTENTATO ESPLOSIVO
UE: HAMAS FERMI LE ESECUZIONI
LIBERIA: DUE CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
PENA DI MORTE: ABOLITA IN CONNECTICUT, NESSUNO TOCCHI CAINO, 'VERSO LA FINE DELLO STATO-CAINO IN AMERICA'
PAKISTAN: DUE CONDANNE A MORTE PER TERRORISMO
IRAN: 10 IMPICCAGIONI IN DUE GIORNI
CONNECTICUT (USA): VICINISSIMI AD ABOLIZIONE
CINA: CONDANNE PER TRAFFICO DI DROGA
ARABIA SAUDITA: FILIPPINO LIBERO GRAZIE AL PREZZO DEL SANGUE
ARABIA SAUDITA: DUE FRATELLI DECAPITATI PER OMICIDIO
PALESTINA: TRE GIUSTIZIATI NELLA STRISCIA DI GAZA
INDIA: ALTA CORTE CONFERMA CONDANNA PER OMICIDIO E STUPRO
CINA: CONDANNATA A MORTE PER TRUFFA FINANZIARIA

[<< Prec] 1 2 3 [Succ >>]
2023
gennaio
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits