Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

EGITTO: PARLAMENTO NON ABOLIRÀ LA PENA DI MORTE

26 febbraio 2017: la commissione diritti umani del parlamento egiziano ha detto che non raccomanderà mai l’abolizione della pena di morte, rispondendo alle ripetute richieste avanzate da gruppi stranieri per i diritti affinché sia messa fine alla pena capitale.
"Le Organizzazioni occidentali per i diritti umani che si battono per l'abolizione della pena di morte dovrebbero sapere che questo va contro la Sharia islamica e la costituzione del Paese", si legge in un comunicato del comitato diritti umani. Alaa Abed, capo del comitato, ha detto ai giornalisti che l'abolizione della pena di morte violerebbe la Sharia, che si basa sulla dottrina dell’"occhio per occhio e dente per dente”. "Finché la Costituzione egiziana afferma che la Sharia islamica rappresenta la fonte principale della legislazione in Egitto, il parlamento non potrà mai accettare che la pena di morte venga abolita", ha detto.
L'applicazione della pena di morte in Egitto avviene solo dopo che tutte le misure legali sono esaurite e dopo l’approvazione finale da parte del mufti d'Egitto.
"Senza contare che la pena di morte colpisce in primo luogo assassini che hanno versato di proposito il sangue di cittadini, e di conseguenza devono essere condannati a morte secondo la Sharia islamica".
Abed ha aggiunto che "il Parlamento dissente rispetto alle organizzazioni occidentali che chiedono l’ammissione in Egitto dell’omosessualità e del matrimonio gay".
"Ancora una volta preciso che questo non è in linea né con la Sharia islamica né con le radicate tradizioni religiose del popolo egiziano", ha aggiunto.
Abed ha detto che il Consiglio dei Diritti Umani affiliato alle Nazioni Unite ha recentemente fatto pressioni sull’Egitto affinché abolisca la pena di morte.
"Abbiamo detto nella nostra risposta che questa sanzione non può essere abolita, perché questo violerebbe la Sharia islamica, che rappresenta la spina dorsale della normativa in Egitto", ha detto Abed.
Il parlamentare Khaled Hammad, membro del comitato per i diritti umani, ha dichiarato: "La pena di morte è una necessità in un Paese che sta affrontando una guerra feroce contro terroristi e criminali." "E' incomprensibile che terroristi che uccidono cittadini innocenti e che fanno saltare edifici non debbano affrontare la pena di morte. Il Parlamento egiziano non sostiene gli ordini del giorno liberali e radicali delle organizzazioni occidentali per i diritti umani, che mostrano meno interesse per la sicurezza nazionale e i valori religiosi", ha aggiunto.
Atef Makhaleef, vice capo del comitato per i diritti umani, ha detto: “I tribunali in Egitto sono sempre stati scrupolosi nell’imporre la pena di morte su scala molto limitata."
"Molti verdetti capitali sono stati emessi a partire dal 2011, ma nessuno di loro è stato imposto poiché sono stati revocati da corti supreme", ha detto Makhaleef, aggiungendo che "E' meglio che la pena di morte sia attuata su scala molto limitata che abolita del tutto".
Makhaleef ha anche detto che il numero delle esecuzioni praticate in Egitto è molto diminuito negli ultimi anni.
"Credo che siano stati giustiziati solo due o tre criminali che erano stati giudicati colpevoli di traffico di droga e spionaggio", ha detto Makhaleef.
Nabil Polis, un deputato copto, ha dichiarato: "La pena di morte è diventata importante negli ultimi anni perché si è dimostrata strumento efficace per arginare la marea dei reati di terrorismo."
Polis ha detto che sebbene alcuni paesi occidentali abbiano abolito la pena di morte, ancora implementano altre sanzioni mortali come gasare gli assassini o iniettargli del veleno.
"E' la pena di morte, ma in una forma diversa", ha detto Polis.
Le richieste di abolizione della pena di morte in Egitto hanno preso slancio negli ultimi giorni dopo che la Corte di Cassazione ha confermato il 20 febbraio le condanne a morte di 11 imputati nel caso del massacro dello stadio di Port Said del febbraio 2012. (Fonti: english.ahram.org.eg, 26/02/2017)

Altre news:
IRAN: DUE IMPICCATI A URMIA PER OMICIDIO
PAKISTAN: LIBERATO PREDICATORE CHE ERA STATO CONDANNATO A MORTE PER BLASFEMIA
CINA: 72ENNE COLOMBIANO GIUSTIZIATO PER TRAFFICO DI COCAINA
MALESIA: INDONESIANO CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER TRAFFICO DI DROGA
NIGERIA: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
ARKANSAS (USA): GOVERNATORE VORREBBE EFFETTUARE 8 ESECUZIONI IN 10 GIORNI
USA: CORTE SUPREMA NON ACCETTA CASO SU COSTITUZIONALITÀ DELLA PENA CAPITALE
MALESIA: GRAZIATO DAL SULTANO EVITA L'ESECUZIONE
ALGERIA: CONDANNATO A MORTE KILLER DEL CAPO DELLA POLIZIA
AFGHANISTAN: CONDANNA A MORTE CONFERMATA IN APPELLO
IRAN: IMPICCATO A BANDAR ABBAS PER OMICIDIO
BOTSWANA: IL GOVERNO NON MODIFICA LA LEGGE SULLA PENA DI MORTE
NIGERIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
USA: CORTE SUPREMA ANNULLA CONDANNA A MORTE DI DUANE BUCK PER DIFESA INADEGUATA
EAU: 19ENNE PAKISTANO CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
VIETNAM: DUE CONDANNE A MORTE PER APPROPRIAZIONE INDEBITA
ONU: SAIF AL-ISLAM GHEDDAFI DEVE ESSERE PROCESSATO DALLA CORTE PENALE INTERNAZIONALE
NIGERIA: DUE CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER RAPINA
IRAN: PRIGIONIERO IMPICCATO IN CARCERE A SHIRAZ
EGITTO: CONFERMATE 10 CONDANNE A MORTE PER SCONTRI ALLO STADIO
BANGLADESH: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
GAZA: SEI CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER SPIONAGGIO
MALESIA: CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI CANNABIS
NESSUNO TOCCHI CAINO CON IL PARTITO RADICALE TRANSAZIONALE RICORDANO PASQUALE SQUITIERI
IRAN: DUE IMPICCATI IN CARCERE PER TRAFFICO DI DROGHE
SRI LANKA: CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO NEL 1995
SINGAPORE: DUE PAKISTANI CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
NTC PRESENTA IL DOCUFILM ‘SPES CONTRA SPEM’ AL TRIBUNALE DI NAPOLI
SUDAN: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UNA BAMBINA
IRAN: 15 PRIGIONIERI GIUSTIZIATI

1 2 3 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits