Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Papa Francesco
Papa Francesco
PAPA FRANCESCO: ‘LA PENA DI MORTE È CONTRARIA AL VANGELO’

11 ottobre 2017:

"Si deve affermare con forza che la condanna alla pena di morte è una misura disumana che umilia, in qualsiasi modo venga perseguita, la dignità personale. È in sé stessa contraria al Vangelo perché viene deciso volontariamente di sopprimere una vita umana che è sempre sacra agli occhi del Creatore". Così papa Francesco, secondo cui "è necessario ribadire che, per quanto grave possa essere stato il reato commesso, la pena di morte è inammissibile perché attenta all'inviolabilità e dignità della persona".
Intervenendo nell'Aula nuova del Sinodo, in Vaticano, all'incontro promosso dal Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione per il 25/o anniversario della firma della costituzione apostolica Fidei Depositum da parte di San Giovanni Paolo II, testo che accompagnava l'uscita del Catechismo della Chiesa Cattolica, il Papa ha voluto fare riferimento nel suo discorso "a un tema che dovrebbe trovare nel Catechismo della Chiesa cattolica uno spazio più adeguato e coerente. Penso, infatti, alla pena di morte", ha detto, una problematica che "non può essere ridotta a un mero ricordo di insegnamento storico senza far emergere non solo il progresso nella dottrina ad opera degli ultimi Pontefici, ma anche la mutata consapevolezza del popolo cristiano, che rifiuta un atteggiamento consenziente nei confronti di una pena che lede pesantemente la dignità umana".
"Si deve affermare con forza che la condanna alla pena di morte è una misura disumana che umilia, in qualsiasi modo venga perseguita, la dignità personale - ha proseguito -. È in sé stessa contraria al Vangelo perché viene deciso volontariamente di sopprimere una vita umana che è sempre sacra agli occhi del Creatore e di cui Dio solo in ultima analisi è vero giudice e garante".
Secondo Francesco, "mai nessun uomo, 'neppure l'omicida perde la sua dignità personale' (Lettera al Presidente della Commissione Internazionale contro la pena di morte, 20 marzo 2015), perché Dio è un Padre che sempre attende il ritorno del figlio il quale, sapendo di avere sbagliato, chiede perdono e inizia una nuova vita. A nessuno, quindi, può essere tolta non solo la vita, ma la stessa possibilità di un riscatto morale ed esistenziale che torni a favore della comunità".
Il Papa ha ricordato che "nei secoli passati, quando si era dinnanzi a una povertà degli strumenti di difesa e la maturità sociale ancora non aveva conosciuto un suo positivo sviluppo, il ricorso alla pena di morte appariva come la conseguenza logica dell'applicazione della giustizia a cui doversi attenere".
"Purtroppo - ha riconosciuto -, anche nello Stato Pontificio si è fatto ricorso a questo estremo e disumano rimedio, trascurando il primato della misericordia sulla giustizia. Assumiamo le responsabilità del passato, e riconosciamo che quei mezzi erano dettati da una mentalità più legalistica che cristiana. La preoccupazione di conservare integri i poteri e le ricchezze materiali aveva portato a sovrastimare il valore della legge, impedendo di andare in profondità nella comprensione del Vangelo". Tuttavia, ha aggiunto, "rimanere oggi neutrali dinanzi alle nuove esigenze per la riaffermazione della dignità personale, ci renderebbe più colpevoli".
Per il Papa, "qui non siamo in presenza di contraddizione alcuna con l'insegnamento del passato, perché la difesa della dignità della vita umana dal primo istante del concepimento fino alla morte naturale ha sempre trovato nell'insegnamento della Chiesa la sua voce coerente e autorevole".
Lo sviluppo armonico della dottrina, tuttavia, "richiede di tralasciare prese di posizione in difesa di argomenti che appaiono ormai decisamente contrari alla nuova comprensione della verità cristiana". "È necessario ribadire pertanto che, per quanto grave possa essere stato il reato commesso, la pena di morte è inammissibile perché attenta all'inviolabilità e dignità della persona", ha concluso.

(Fonti: avvenire.it, 11/10/2017)

Altre news:
THAILANDIA: VERSO L’ABOLIZIONE DELLA PENA CAPITALE
MONGOLIA: PRESIDENTE VUOLE REINTRODURRE PENA CAPITALE PER GLI ABUSI SUI MINORI
PAKISTAN: COMMUTATA CONDANNA A MORTE DI UN MILIZIANO DI AL QAEDA
INDONESIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
NO ALLA PENA DI MORTE
ARABIA SAUDITA: GRAZIATI DUE INDONESIANI NEL BRACCIO DELLA MORTE
IRAN: IMPICCATO NEL CARCERE DI RASHT PER OMICIDIO
INDIA: COMMUTATA IN ERGASTOLO LA CONDANNA CAPITALE DI ‘CIANURO’ MOHAN KUMAR
IRAN: IMPICCATO IN CARCERE A KERMAN
GIORDANIA: DOMESTICA CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA ANZIANA COPPIA
TEXAS (USA): ROBERT PRUETT GIUSTIZIATO
ARKANSAS (USA): RICKEY DALE NEWMAN SCARCERATO DOPO 16 ANNI E MEZZO DI DETENZIONE
KENYA: LA CORTE SUPREMA SI PRONUNCI SULLA PENA DI MORTE
ONU: NON C’È POSTO PER LA PENA DI MORTE NEL 21° SECOLO
KENYA: STUDENTE CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER RAPINA A MANO ARMATA
NESSUNO TOCCHI CAINO DEDICA LA GIORNATA MONDIALE CONTRO LA PENA DI MORTE ALL’IRAN
EGITTO: SAUDITA CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE LIBICA
INDIA: 11 CONDANNE A MORTE COMMUTATE NEL GUJARAT
CALIFORNIA (USA): BOCCIATO PER LA SECONDA VOLTA IL NUOVO PROTOCOLLO DI ESECUZIONE
CONDANNATI A MORTE PER TERRORISMO 13 ‘SOLDATI D’EGITTO’
IRAN: IMPICCATO A QAZVIN PER DROGA
SIERRA LEONE: SEI CONDANNATI A MORTE PER COSPIRAZIONE E RAPINA A MANO ARMATA
FLORIDA (USA): MICHAEL LAMBRIX GIUSTIZIATO
PAKISTAN: TRE IMPICCATI PER TERRORISMO
TURCHIA: 42 CONDANNATI PER COMPLOTTO CONTRO ERDOGAN
BANGLADESH: CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA FIGLIASTRA
NIGERIA: OTTO CONDANNE A MORTE COMMUTATE NELLO STATO DI ANAMBRA
GIORDANIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
ARABIA SAUDITA: SEI DECAPITATI PER DROGA E OMICIDIO

[<< Prec] 1 2
2024
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
  2023
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
Convegno a Spoleto
  IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa  
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits