Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

BANGLADESH: CONFERMATE LE CONDANNE A MORTE DI 139 SOLDATI

27 novembre 2017:

Un tribunale del Bangladesh ha confermato le condanne a morte di 139 soldati per il loro ruolo in un ammutinamento “brutale e barbaro" in cui furono uccise decine di alti ufficiali dell'esercito.
Nel pronunciare il suo verdetto, il giudice Md Abu Zafor Siddique ha descritto le uccisioni del 2009 di 74 persone - tra cui 57 alti ufficiali - come un'atrocità senza precedenti nella relativamente breve storia del Bangladesh.
"È stata la carneficina più atroce, brutale e barbara della nostra storia", ha detto all'aula di Dhaka sul massacro di due giorni in cui le vittime furono uccise a colpi di arma da fuoco o bruciate vive dai soldati.
Le sentenze saranno nuovamente impugnate davanti alla Corte Suprema, che per legge ha l'ultima parola in tutti i casi di pena capitale.
Nel 2013 un tribunale ha condannato a morte 152 soldati per le uccisioni in un processo di massa, criticato dal capo dei diritti umani delle Nazioni Unite come non conforme agli standard di base del giusto processo.
Uno dei condannati a morte è morto in custodia, altri otto hanno ricevuto la commutazione all'ergastolo e altri quattro sono stati assolti.
In migliaia furono radunati e processati in speciali tribunali militari all'indomani del massacro, mentre il neoeletto governo del primo ministro Sheikh Hasina lottava per riprendere il controllo in un paese spesso soggetto a colpi di stato militari.
Centinaia sono stati individuati per un processo in tribunali civili che hanno emesso punizioni che andavano dalla morte ad alcuni anni di carcere.
L'alta corte di Dhaka ha confermato il 27 novembre condanne di varia entità a più di 380 accusati, tra cui 185 ergastoli, ha detto all'Afp il procuratore Jahid Sarwar Kazal.
"Quarantacinque persone sono state assolte", ha aggiunto.
Gli ammutinati rubarono migliaia di armi nel febbraio 2009 dal quartier generale della squadra paramilitare dei Bangladesh Rifles (BDR) prima di compiere la serie di omicidi nelle caserme.
Anche la casa del capo della BDR fu presa d'assalto e sua moglie, gli ospiti e il personale furono uccisi prima che l'edificio fosse raso al suolo.
I corpi degli uccisi furono scaricati in fogne o fosse poco profonde.
"In nessuna parte del mondo è successo nulla di paragonabile al modo in cui sono stati uccisi quei 57 alti ufficiali dell'esercito", ha detto il Procuratore Generale del Bangladesh Mahbubey Alam ai giornalisti fuori dal tribunale.
La rivolta si diffuse rapidamente ad altre basi militari, con migliaia di soldati che presero le armi e si unirono agli ammutinati a Dhaka prima che venisse repressa dall'esercito.
Un'indagine ufficiale sull'ammutinamento evidenziò anni di rabbia repressa tra i soldati semplici, i quali sentivano che i loro appelli per gli aumenti salariali e il trattamento migliore erano stati ignorati.
I gruppi per i diritti umani hanno criticato la portata delle pene inflitte in massa, sostenendo che i processi erano "un affronto agli standard legali internazionali".
Il Bangladesh ha difeso le condanne a morte, insistendo sul fatto che i condannati avrebbero avuto la possibilità di appellarsi e negando che le confessioni siano state estorte mediante tortura.

(Fonti: AFP, 27/11/2017)

Altre news:
MALESIA: VERSO IL SUPERAMENTO DELLA PENA DI MORTE OBBLIGATORIA
CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA RINNOVA IMPEGNO PER MORATORIA DELLE ESECUZIONI CAPITALI
AFGHANISTAN: CINQUE IMPICCAGIONI IN CARCERE A KABUL
BANGLADESH: IMPICCATO IN CARCERE PER OMICIDIO
IRAN: 10 IMPICCATI PER OMICIDIO NEL CARCERE DI RAJAI SHAHR
IRAN: SUICIDIO IN CARCERE
EGITTO: 11 CONDANNE A MORTE PER TERRORISMO
BANGLADESH: DUE CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO
EAU: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UN BAMBINO
CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA RINNOVA IMPEGNO PER MORATORIA DELLE ESECUZIONI CAPITALI
ARABIA: SETTE GIUSTIZIATI PER OMICIDIO E DROGA
MONGOLIA: IL PRESIDENTE VUOLE RIPRISTINARE LA PENA DI MORTE PER ABUSO SESSUALE DI MINORI E CRIMINI CRUDELI
IRAN: TRE IMPICCAGIONI NEL CARCERE DI TABRIZ
EGITTO: SETTE CONDANNATI A MORTE PER TERRORISMO
EMIRATI ARABI UNITI: GIORDANO GIUSTIZIATO PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UN BAMBINO
LA LISTA NERA ANTI-TERRORISMO SI ALLUNGA
BANGLADESH: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
IRAN: TRE GIUSTIZIATI A TABRIZ PER OMICIDIO
IRAN: ESECUZIONE A KARAJ
BAHREIN: CORTE D’APPELLO CONFERMA CONDANNA A MORTE
BANGLADESH: SEI CONDANNATI A MORTE PER CRIMINI DI GUERRA NEL 1971
AFGHANISTAN: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
SRI LANKA: CONDANNATO A MORTE PER DETENZIONE DI 147 GRAMMI DI EROINA
CALIFORNIA (USA): È MORTO CHARLES MANSON
IRAN: DETENUTO IMPICCATO A ILAM PER OMICIDIO
RIINA. NESSUNO TOCCHI CAINO, IL 41-BIS RESTA UN REGIME DA SUPERARE
MAURITANIA: RAFFORZATA LA PENA DI MORTE CONTRO LA BLASFEMIA
PAKISTAN: CORTE SUPREMA COMMUTA CONDANNA A MORTE DOPO 28 ANNI
ARIZONA (USA): JOHN ALLEN CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA PICCOLA AME DEAL
BANGLADESH: DUE IMPICCATI PER OMICIDIO POLITICO DEL 1994

1 2 3 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits