Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

BUON ANNO!

10 gennaio 2021: Ti auguriamo un Buon 2021 e che sia un anno ricco di giustizia e libertà, l’anno della speranza contro ogni speranza.
Noi vogliamo viverlo intensamente così come abbiamo vissuto il 2020, nonostante i divieti, la paura, l’esercizio autoritario del potere che il governo della pandemia ci ha imposto. Di necessità abbiam fatto virtù: costretti agli “arresti domiciliari”, ci siamo visti, parlati e ascoltati quant’altre volte mai in un anno! Quattro riunioni di Nessuno tocchi Caino in quattro mesi, i mesi più duri della chiusura generale.
Allo stesso tempo, abbiamo rappresentato la realtà di un regime in cui siamo immersi e offerto la visione di una realtà diversa, nuova, possibile. Ci siamo riuniti per mostrare “La vetrina e il retrobottega del negozio dell’antimafia”, svelare la realtà del “41-bis: monumento speciale della lotta alla mafia, fossa comune di sepolti vivi”, immaginare “Non un diritto penale migliore, ma qualcosa di meglio del diritto penale”.
Ci siamo incontrati “da remoto” ma non in solitudine, siamo stati tutti insieme e ognuno diverso. Ogni iscritto è per noi una risorsa inestimabile. Noi sappiamo che non è l’unità a fare la forza, la nostra forza è l’unione delle diversità, di persone uniche e irripetibili, come sono tutti e ciascuno dei nostri iscritti che sempre più si sono mobilitati e sono stati promotori delle iniziative di Nessuno tocchi Caino. La nostra è forza di relazione, “religiosa” nel senso etimologico del termine: che lega, tiene insieme. Al di là del legame nello spazio e nel tempo materiali, fisici. Anche nelle connessioni non locali, “da remoto”, che abbiamo sperimentato, è emersa la “teoria” di fatti, di cose e di persone che oggi costituiscono la nostra realtà associativa, molto più forte, diversa e ricca di un anno fa.
Nel bel mezzo di una emergenza detta sanitaria, grazie a Lorenzo Ceva Valla, Antonio Coniglio e Sabrina Renna, è nato un libro, “Il viaggio della speranza”, un racconto straordinario di un Congresso straordinario come quello di Nessuno tocchi Caino che si è tenuto nel Carcere di Opera nel dicembre del 2019.
In questa emergenza, Rita Bernardini ha dato corpo a 35 giorni di sciopero della fame e di lotta nonviolenta (che ha ripreso il 7 gennaio) per portare un po’ di “ristoro” anche nelle carceri, a tutta la comunità penitenziaria, ai detenuti e ai detenenti altrimenti naufraghi nel mare di dolore che rischia di inghiottirli per sempre, in spregio dei principi costituzionali.
Di fronte all’ennesimo “stato di emergenza” in cui a emergere è sempre lo Stato con il suo armamentario di norme e procedure eccezionali, mezzi e poteri speciali, noi abbiamo cercato invece di far emergere e affermare stati di coscienza e di diritto orientati ai valori umani universali.
Lo abbiamo fatto anche all’Assemblea Generale dell’ONU dove, per l’ottava volta, è stata rinnovata la richiesta di Moratoria Universale delle esecuzioni capitali con un numero crescente di voti: 123 a favore, 38 contrari, 24 astenuti e 8 assenti.
Il “viaggio della speranza” è poi diventato un viaggio vero e proprio. Da settembre a dicembre abbiamo attraversato la Puglia, la Calabria, la Sicilia. È stata una traversata nel deserto, in terre dove lo Stato ha fatto terra bruciata, perché lì impera il male e abitano i malvagi, gli irredimibili, che vanno combattuti senza tregua. La chiamano lotta alla mafia e per la legalità, ma nel modo di fare è qualcosa che assomiglia alla mafia e rispecchia il delitto.
Hanno scelto di combattere la mafia non col diritto ma con la terribilità. Così, hanno creato un deserto. Lo hanno chiamato legalità. La morte della vita del diritto ha profanato la sacra triade dei diritti umani universali: il diritto alla vita, alla libertà, alla sicurezza. Con l’armamentario da santa inquisizione di misure di prevenzione, interdittive prefettizie, scioglimento dei comuni per mafia, hanno fatto strame del Diritto, violato il diritto al lavoro e la libertà di fare impresa, il diritto di elettorato attivo e passivo, il diritto di associazione e partecipazione alla vita democratica. Tutto sciolto nell’acido corrosivo della lotta alla mafia!
Il “viaggio della speranza” continua anche nel 2021, anche in altre regioni del nostro Paese. È un viaggio senza fine, perché il fine, la fine del viaggio è il viaggio stesso, che è un continuo “invenire”, scoprire nella ricerca… cose e persone preziose, vite e storie diverse. Il “viaggio della speranza” è innanzitutto un metodo, una teoria dell’organizzazione, che è teoria di fatti e di persone animati da una visione (i viandanti della speranza sono “visionari”, testimoni e artefici del cambiamento, quindi, autentici costruttori di realtà).
Quel che ci attrae e ci muove ad agire (che ci commuove), è innanzitutto l’idea di infinito, la visione sconfinata, la luce immensa, la fame e la sete che anche – soprattutto – un deserto suscita. Di fronte al disordine e alla violenza del Potere, alla Ragion di Stato e agli stati di emergenza, noi manifestiamo, incarniamo una visione alternativa: l’ordine e la nonviolenza del Diritto, l’armonia e la coerenza dei Diritti Umani Universali, l’emergenza dello Stato di Diritto e di uno stato elevato di coscienza, immenso, infinito come l’universo. Nel deserto che hanno creato nel nome della legalità, i “diritti umani universali” sono la nostra stella polare, la libertà di coscienza è la nostra luce interiore, che ci illumina e illumina la nostra rotta, orienta il nostro cammino!
Per attraversare questo deserto, non occorrono basi materiali, strutture e mezzi pesanti. Non abbiamo compiti da affidare, una divisione del lavoro da decidere. Nella traversata bastano una tenda, un cammello, una freccia, mezzi leggeri, essenzialmente immateriali, di organizzazione, movimento e lotta nonviolenta.
Il viaggio, quindi, continua anche nel 2021, che vogliamo, faremo in modo che sia “l’anno della speranza contro ogni speranza”. Partiremo, come sempre, dal vissuto delle persone. I nostri pensieri, i nostri cuori, le nostre azioni – il corpo della nostra politica – vibreranno, batteranno, vivranno insieme al corpo dei “malati”, dei testimoni e delle vittime del regime, di ogni regime: politico, sociale, mediatico, giudiziario, carcerario.
I nostri compagni di viaggio saranno anche quest’anno gli imprenditori perseguitati da misure interdittive e di prevenzione antimafia, i Sindaci di Comuni sciolti per mafia, i detenuti e i detenenti, gli ex detenuti e le loro famiglie vittime del sistema mortifero del diritto e dell’esecuzione penale, i cittadini cultori dello stato di diritto, gli avvocati difensori dei diritti umani dentro e fuori le aule dei tribunali.
Organizzeremo una grande “Marcia del sale” degli oppressi delle leggi e dei codici antimafia usati contro il Diritto e contro la Costituzione: i proposti, gli intervenienti, i terzi interessati, i dissequestrati, gli indebitati, i prevenuti, gli interdetti, i disciolti per mafia, i condannati alla pena di morte, alla pena fino alla morte, alla morte per pena.
Siamo lieti dell’interesse manifestato dalle “cliniche legali” del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara, in particolare di Francesco Morelli, e dell’impegno a fornire supporto legale in relazione a casi concreti di vittime delle misure di prevenzione. Mentre con Ambrogio e Luigi Crespi, con Pietro Cavallotti, realizzeremo un docu-film da portare a Strasburgo a supporto dei ricorsi incardinati davanti alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.
Come faremo a fare tutto questo? Faremo come abbiamo sempre fatto: vivremo nel modo e nel senso in cui vogliamo vadano le cose. Se anche tu lo farai, non abbiamo dubbi: ce la faremo!
Non mancare a questa nostra “chiamata alle armi”, alle armi della lotta nonviolenta per la Giustizia e la Libertà, per la vita del diritto per il diritto alla vita.
Iscriviti a Nessuno tocchi Caino-Spes contra spem per l’anno 2021, perché sia “l’anno della speranza contro ogni speranza”!

Un caro saluto!

Sergio D’Elia, Elisabetta Zamparutti, Rita Bernardini

Altre news:
USA - Federale. Lisa Montgomery è stata giustiziata.
CINA: CONDANNATO A MORTE PER TRE OMICIDI
USA - Federale. Un giudice federale ha sospeso l’esecuzione di Lisa Montgomery
USA - Federale. Un'altra sospensione dell'esecuzione per Lisa Montgomery
GIORDANIA: CONDANNATO A MORTE PER L’ATTACCO CONTRO I TURISTI NEL 2019
KAZAKISTAN: PENA DI MORTE ABOLITA
GIORDANIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
IRAN - 4 uomini impiccati nella prigione di Meshkin Shahr l'11 gennaio.
PAKISTAN: TRE CONDANNATI A MORTE PER CONDIVISIONE DI CONTENUTI BLASFEMI SUI SOCIAL
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA MINORENNE
USA - Federale. Avvocati: Lisa Montgomery non può essere giustiziata per le sue condizioni mentali
USA - Ohio. Abolita pdm per malati mentali gravi
IRAN - Majid Rigi è stato giustiziato nella prigione centrale di Zahedan il 9 gennaio.
IRAN - Farzad Mohammad-Noureh e Mehdi Joushani giustiziati nella prigione di Qom il 9 gennaio.
IRAN - Reza Nouri giustiziato nella prigione di Ilam il 2 dicembre 2020.
USA - Federale. Giudice pone delle limitazioni alle esecuzioni federali: necessarie precauzioni COVID
USA - Mississippi. Formalizzato il proscioglimento di Eddie Lee Howard
IRAN - Farzad Nasser Jourshari giustiziato nella prigione di Rasht l'8 gennaio
IL CRUDELE ADDIO DI TRUMP, MANDA AL PATIBOLO UNA DONNA DOPO 70 ANNI
USA - Federale. Un ostacolo per l’esecuzione federale di Dustin Higgs
CARCERI, IL PREMIER NON HA FATTO NULLA. BERNARDINI RIPRENDE IL DIGIUNO
GIAPPONE: CONDANNA A MORTE DEFINITIVA PER IL ‘KILLER DI TWITTER’
BANGLADESH: DUE CONDANNATI A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
USA - Federale. Corey Johnson e Dustin Higgs hanno il Covid, e chiedono di rinviare l’esecuzione.
IRAN - Taher Hamel-Khoshkhou giustiziato nella prigione centrale di Tabriz il 6 gennaio
GAZA: PRIMA CONDANNA A MORTE DEL 2021
CINA: EX PRESIDENTE DELLA HUARONG ASSET MANAGEMENT CONDANNATO A MORTE PER TANGENTI
IRAN - Rapporto di fine anno di NtC: Almeno 284 esecuzioni compiute nel 2020.
NIGERIA: IL GOVERNATORE DI KADUNA COMMUTA UNA CONDANNA CAPITALE E GRAZIA 12 DETENUTI
REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO: PRESIDENTE GRAZIA DUE CONDANNATI PER L’OMICIDIO DI LAURENT-DESIRE KABILA

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits