Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Pescatori nordcoreani
Pescatori nordcoreani
COREA DEL NORD: GIUSTIZIATI DUE DISERTORI RIMPATRIATI DALLA COREA DEL SUD NEL 2019

18 maggio 2021:

La vicenda di due cittadini nordcoreani che attraverso la Linea di Limite Settentrionale (NLL) erano entrati nella Corea del Sud nel novembre del 2019 è comparsa in materiali educativi pubblicati dal Ministero per la Sicurezza dello Stato della Corea del Nord.
I due uomini, che sono stati giustiziati nella Corea del Nord, erano stati rimpatriati con la forza dal governo sudcoreano poiché ritenuti "odiosi criminali".
Il 14 maggio 2021 una fonte del Daily NK in Corea del Nord ha descritto materiali educativi ideologici recentemente pubblicati e destinati ai lavoratori nordcoreani all'estero.
La pubblicazione descrive casi in cui disertori nordcoreani hanno tentato di fuggire e poi sono stati rimpatriati con la forza. Uno dei casi è quello di due pescatori di polpi che hanno usato una barca di legno per entrare nelle acque sudcoreane, venendo in seguito rimpatriati dal governo di Seoul.
Un "funzionario dell'istruzione" presso il Ministero per la Sicurezza dello Stato (MSS) ha spiegato che “i due pescatori che hanno preso una barca per la pesca del calamaro (in Corea del Nord sia il polpo che il calamaro sono chiamati "calamari") per raggiungere la Corea del Sud sono traditori della nazione."
Il funzionario ha aggiunto che "il governo sudcoreano alla fine ha fatto tornare i [pescatori] in Patria [Corea del Nord]".
Secondo quanto riferito, il funzionario dell'istruzione del Ministero per la Sicurezza dello Stato non ha menzionato i presunti crimini di cui i due pescatori erano accusati e per i quali sono stati successivamente rimpatriati e giustiziati.
La marina sudcoreana ha catturato la barca su cui si trovavano i due uomini che cercavano di fuggire dopo aver presumibilmente ucciso 16 compagni di equipaggio.
Alla fine, il governo sudcoreano ha deciso di deportare i due uomini nella Corea del Nord dopo aver concluso che non potevano essere riconosciuti come rifugiati ai sensi del diritto internazionale in quanto "odiosi criminali" che avevano commesso gravi crimini non politici, incluso l'omicidio.
"Dopo che la marina ha catturato i due [pescatori], hanno espresso il desiderio di disertare, ma [noi] abbiamo deciso di deportarli dopo aver concluso che i loro racconti erano incoerenti e inaffidabili", ha detto all’epoca il ministro per l'Unificazione sudcoreano Kim Yeon-chul. La conclusione del governo sudcoreano sulle intenzioni dei due uomini sembra differire da quella del governo nordcoreano, secondo cui i due hanno effettivamente cercato di scappare in Corea del Sud.
Un insieme di resoconti provenienti da più fonti all'interno della Corea del Nord suggerisce quanto segue: dopo che il governo sudcoreano ha consegnato i due uomini alle autorità nordcoreane a Panmunjom il 7 novembre 2019, queste ultime hanno imprigionato i due in un centro di detenzione del Ministero per la Sicurezza dello Stato a Sariwon, Provincia di North Hwanghae. Secondo quanto riferito, i due uomini sarebbero stati giustiziati meno di due mesi dopo il loro rimpatrio in Corea del Nord.
Una volta finiti nelle mani delle autorità nordcoreane, i due sarebbero stati indagati e torturati per circa cinquanta giorni. Tutte le fonti hanno confermato che le autorità hanno decapitato i due uomini lontano dalla vista dei cittadini.
In passato la Corea del Nord ha accusato i disertori nordcoreani di essere dei "criminali". Le autorità nordcoreane hanno utilizzato queste tattiche contro i disertori impegnati in attività che minacciavano il regime nordcoreano o svelavano segreti delle autorità di Pyongyang nella Corea del Sud o in un altro Paese. In questo modo, le autorità nordcoreane intendono minare la credibilità delle testimonianze dei disertori e fuorviare l’opinione pubblica rispetto alle loro attività.
Nel caso dei due pescatori, invece, il governo sudcoreano li ha consegnati alle autorità nordcoreane senza intraprendere azioni legali di alcun genere. Le autorità di Seoul hanno tenuto i due uomini in custodia per soli cinque giorni ribadendo di aver deciso di rimpatriare i due uomini dopo un'attenta considerazione delle leggi pertinenti.
Il ministro degli Esteri sudcoreano Chung Eui-yong lo scorso 22 aprile ha fatto riferimento al caso del novembre 2019 durante un forum presso il Kwanhun Club.
"Erano criminali così palesemente odiosi - persone che non possiamo assolutamente accettare nella [Corea del Sud]", ha detto. "Alla luce della Costituzione e delle leggi correlate, [abbiamo] concluso che non c'erano problemi nel restituirli alla Corea del Nord".

(Fonti: Dailynk, 18/05/2021)

Altre news:
IRAN - Secondo PMOI/MEK alla data del 21 maggio le vittime del Coronavirus sarebbero 294.800
CINA: CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN GIUDICE
IRAN - Younes e Abdullah Totazehi giustiziati il 20 maggio nella prigione di Birjand
VIETNAM: UNA CONDANNA A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
IRAN - Un uomo, identificato solo come Sajad, giustiziato a Mashhad il 19 maggio
USA - Texas. Quintin Jones è stato giustiziato
NESSUNO TOCCHI CAINO VISITA IL CARCERE DI TERAMO
PAKISTAN: CONDANNA A MORTE COMMUTATA IN ERGASTOLO
IRAN - Ghassem B. giustiziato nella prigione di Mashhad il 19 maggio
PANNELLA. NESSUNO TOCCHI CAINO, UNO SPOT SU MARCO PANNELLA PER LA CAMPAGNA ‘COMPRESENZA’
USA - Idaho. Rinviata l’esecuzione di Gerald Ross Pizzuto
KENYA: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO CONFERMATA IN APPELLO
UGANDA: TRE CONDANNATI A 50 ANNI DI CARCERE PER SEQUESTRO E OMICIDIO
IRAN - Mehran Narouyi giustiziato nella prigione di Isfahan il 17 maggio
IRAN - Ahad Yektavatan e Amir Rezaei torturati a morte
USA - South Carolina. Il governatore ratifica legge che aggiunge elettrocuzione e fucilazione ai metodi di esecuzione
IRAN - Jamal Mohammadi giustiziato nella prigione di Ilam il 16 maggio
IRAN - Amir Bayati giustiziato nella prigione di Shiraz il 16 maggio
IRAN - Behzad Adl è stato giustiziato il 15 maggio nella prigione di Adelabad
LEONARDO SCIASCIA, UN ALTRO ‘TESTIMONIAL’ DELLA CAMPAGNA ‘COMPRESENZA’ DI AMBROGIO E NICCOLÒ CRESPI PER NESSUNO TOCCHI CAINO
IRAN - Tre Baluchi giustiziati nella prigione di Ghaen
IRAN - Alimorad Zabiei giustiziato nella prigione di Qazvin il 15 maggio
RD CONGO: 30 CONDANNATI A MORTE PER VIOLENZE CONTRO LA POLIZIA
IRAN - Ebrahim Raisi si candida alle presidenziali
UN ITALO-AMERICANO IN FIN DI VITA VERRA’ GIUSTIZIATO IN IDAHO
USA - North Carolina. William Barnes condannato a 2 ergastoli da scontare consecutivamente
USA - North Carolina. Gli “esonerati” McCollum e Brown risarciti con 75 milioni di dollari
USA - Nevada. Si interrompe l’iter della legge abolizionista
ZAMBIA: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA CAPITALE
SIERRA LEONE: IL GOVERNO SI MUOVE PER ABOLIRE LA PENA CAPITALE

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits