Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

L’EREDITÀ SECONDO PANNELLA: ‘FATE DELLA MANCANZA UNA PRESENZA’

22 maggio 2021: Matteo Angioli su Il Riformista del 21 maggio 2021

Il 19 maggio è stato il quinto anniversario della morte di Marco Pannella e puntualmente mi torna alla mente uno dei primi lunghi dialoghi che ebbi con lui. Sulla strada per Pisa, precisamente per il carcere Don Bosco dove avrebbe incontrato Adriano Sofri, Marco, accompagnato da Sergio Rovasio, accettò l’invito a fermarsi a cena nella mia abitazione, nella campagna pistoiese, dove lo avrebbero atteso una trentina di compagni radicali. Quando improvvisamente la serata volse al termine e Marco e Sergio si apprestarono a salire in macchina per riprendere il tragitto per Pisa, realizzai che non gli avevo parlato abbastanza. Mi lanciai: “Marco, posso venire anch’io?” In un battibaleno mi ritrovai in macchina con un Pannella che fino a quel momento avevo visto si e no tre volte tra comizi e congressi.
Una volta arrivati a Pisa, ci sistemammo in albergo e finalmente potei parlare con quel vecchio ragazzo di strada di 71 anni di amicizia, amore, digiuni, e di lei, la morte. “Non vorrei cadere nella morte come si cade nel sonno, vorrei che fosse una conquista”, disse. Non avrei mai creduto che 15 anni dopo avrei partecipato pienamente a quella scelta e che lo avrei accompagnato in quella conquista. È proprio vero che, come diceva lui, “la vita ha più fantasia del più fantasioso di noi”. L’indomani entrammo tutti e tre in carcere e incontrammo Adriano Sofri che conversò per quattro ore con Marco Pannella sul senso della pena, della sua detenzione, e sulle soluzioni da proporre per ottenere finalmente un’esecuzione penale secondo Costituzione.
Si tratta di temi ancora oggi al centro della nostra attenzione e che lo sono a maggior ragione con la campagna del Partito Radicale per i referendum sulla giustizia e quella di Nessuno tocchi Caino per conquistare nuovi spazi di libertà costituiti da “qualcosa di meglio del diritto penale”, per usare l’espressione di Aldo Moro. Qualcosa di meglio che possiamo ottenere grazie ai detenuti in regime di Alta Sicurezza che da tempo animano i laboratori “Spes contra Spem” e grazie ad Ambrogio Crespi la cui recente condanna giudiziaria fa quantomeno riflettere sulla necessità di riforma della giustizia italiana. In queste iniziative, Marco Pannella è presente. Lo è in particolare con uno spot – il terzo della campagna “Compresenza” ideata da Ambrogio Crespi e realizzata da Niccolò Crespi per Nessuno tocchi Caino – che trasmette la profonda forza morale e quella dei principi che Marco applicava in maniera “allegra e grave”, con la semplicità di chi sa che la cosa
  più naturale talvolta è andare controcorrente. Contro la corrente nei partiti o quella nella magistratura, ma non nel Paese. Occorre forza per farlo. E Marco traeva forza dai compagni, dai professionisti, dai colleghi che di volta in volta lo affiancavano. Traeva forza dalla compresenza di coloro che non c’erano più ma che lui portava con sé: Ernesto Rossi, Altiero Spinelli, Enzo Tortora, Maria Teresa Di Lascia, solo per citarne alcuni.
Durante uno sciopero totale di fame e sete nel giugno 2011, disse: “Quando te ne vai, bisogna vedere quanti sono quelli che fanno della tua mancanza una presenza”. L’obiettivo era arrivare rapidamente ad accettare o respingere la grande riforma della giustizia italiana attraverso l’unico strumento possibile, ovvero l’amnistia. Per questo sfidava la morte e auspicava che “questa, quando viene, quando apre la porta all’improvviso, mi trova in modo tale che scappa perché trova ancora roba bella”.
Nel luglio 2015, aprì un convegno sull’universalità dei diritti umani e a favore del riconoscimento del diritto alla conoscenza sottolineando “la complessità del presente, della presenza che ci anima e la presenza di coloro che non sono più visibili ma ai quali dobbiamo tanta parte del nostro essere, del nostro essere buoni ma anche del nostro non essere buoni, del nostro essere quali siamo (…) Il nostro presente qui, che vediamo, è sicuramente la forma non visibile di presenza di coloro che sono presenti grazie ai loro lasciti, grazie a quello che lasciano e hanno immesso di animo, di spirito, di fecondità, di compimento dell’avvenire. Credo che fosse opportuno che evocassi ciò come connotato consapevole che tentiamo in questo modo di onorare, rafforzandolo e assumendoci la responsabilità di questa compresenza che vede ciascuno di noi con le grandi eredità dei quali è consapevole o no, le grandi eredità che costituiscono la nostra capacità e i nostri modi di essere viventi.” Marco non aveva mai parlato così esplicitamente di “eredità”.

Altre news:
COREA DEL NORD: GIUSTIZIATO PER AVER VENDUTO ILLEGALMENTE FILM E VIDEO SUDCOREANI
ARABIA SAUDITA: OMICIDA PERDONATO DAL PADRE DELLA VITTIMA A POCHI MINUTI DALL’ESECUZIONE
IRAN - Abusi e molestie sessuali sistematiche contro le donne detenute
IRAN - Incriminato per spionaggio il turista francese Benjamin Berier
IRAN - Yousef e Shamsi Pirostovan (Pir-Ostovan) giustiziati nella prigione di Qazvin il 30 maggio
IRAN - Identificati i 6 uomini di etnia baluca giustiziati nella prigione di Birjand
USA - Arizona. Ripristinata la camera a gas
IRAN, PER IL DOPO-ROUHANI PRONTO IL ‘RE DELLA FORCA’
NON CHIAMATELA PREVENZIONE, QUESTA E’ UNA PERSECUZIONE
ZIMBABWE: UNA STATUA PER L’EROINA ANTI-COLONIALISTA IMPICCATA DAI BIANCHI
VIETNAM: NIGERIANO CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
EGITTO: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DEL FRATELLO
TAIWAN: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
CORTE SUPREMA: PENA DI MORTE CONFERMATA PER LA ‘RAPITRICE DI DAMMAM’
INDIA: CONDANNATI A MORTE 12 MEMBRI DI UNA BANDA DI RAPINATORI
USA - California. Commissione raccomanda l'abrogazione della pena di morte
SUDAN: PARAMILITARE CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN MANIFESTANTE
IRAN - Kianoosh Ali-Moradi e Ahmad Qodrati giustiziati nella prigione di Isfahan il 24 maggio
INDIA: 13 ASSOLTI NEL CASO DEL MASSACRO DI SENARI
ZAMBIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER LO STUPRO E OMICIDIO DELLA FIGLIA DI TRE GIORNI
IRAN - Saba Kord Afshari in sciopero della fame
IRAN - Nuova sentenza nel caso artificioso contro Narges Mohammadi
IRAN - Il Belucistan non è meno della Palestina
IRAN - Una donna, Kobra Fatemi, impiccata nella prigione di Yazd il 23 maggio
IRAN - Saleh Shariati, minorenne condannato a morte, assolto in appello.
MALESIA: COPPIA CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DEL FIGLIO
VIETNAM: TRE CONDANNATI A MORTE A HO CHI MINH CITY PER REATI DI DROGA
LA CONOSCENZA COME DIRITTO UMANO. IL CONSIGLIO D’EUROPA DICE SI’
USA - L’ergastolo senza condizionale è una condanna a morte, ma con meno protezioni legali
IRAN - Secondo PMOI/MEK alla data del 21 maggio le vittime del Coronavirus sarebbero 294.800

1 2 3 4 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits