Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Khuzestan water shortage protests
Khuzestan water shortage protests
IRAN - La polizia usa la forza estrema per sedare le proteste nel Khuzestan

20 luglio 2021:

La polizia usa la forza estrema per sedare le proteste per la mancanza d'acqua del Khuzestan
Lunedì 19 luglio le proteste per la carenza d'acqua del Khuzestan sono continuate per la quinta notte consecutiva in almeno 17 città della provincia sudoccidentale. Le riprese video verificate e i rapporti locali confermano che le forze di sicurezza hanno usato la forza estrema, a volte letale, contro manifestanti pacifici che chiedevano acqua potabile. In diversi video si sono sentiti spari. Un gran numero di poliziotti antisommossa è stato inviato nelle città in rivolta, compresi i sobborghi della capitale Ahvaz e le città di Susangerd e Shush, per sedare le proteste. A Chamran (Jarahi), la polizia antisommossa ha attaccato i manifestanti con gas lacrimogeni. Si sentono degli spari sullo sfondo di alcuni video. La polizia ha cercato di disperdere i manifestanti con spray al peperoncino, gas lacrimogeni e proiettili di fucile. Molti manifestanti, non è ancora chiaro quanti, sono stati feriti e arrestati. A Susangerd la gente, nelle scorse notti, ha intonato cori chiedendo il rilascio degli attivisti arrestati. Ci sono anche segnalazioni di interruzioni di Internet. Gli attivisti hanno affermato che nel distretto di Kuy Alavi di Ahvaz, le unità antisommossa non solo hanno aperto il fuoco sui manifestanti, ma hanno anche danneggiato e incendiato alcune proprietà per poi darne la colpa ai manifestanti. Durante le proteste di piazza degli ultimi anni, i funzionari del regime iraniano, che definiscono “sediziosi” i manifestanti, sono stati spesso ripresi da video amatoriali mentre danneggiano proprietà pubbliche o private, rompono vetri d’auto e vetrine di esercizi commerciali o edifici pubblici, tutte azioni di cui poi sono stati incolpati i manifestanti. La polizia abbia rinforzato le squadre antisommossa, ed abbia inasprito la repressione, lunedì sempre più persone si sono unite alle proteste per la carenza d’acqua, comprese molte donne. Anche gli abitanti di Khorramabad, nella vicina provincia di Lorestan, si sono uniti alle proteste. Gli iraniani ritengono che la grave carenza d'acqua nella provincia del Khuzestan sia causata da molti anni di cattiva gestione da parte delle autorità.
Negli ultimi cinque giorni, oltre 20 città si sono unite alle proteste. Tra queste Ahvaz, Abadan, Susangerd, Shadegan, Hoveizeh, Kut Abdollah, Mahshahr, Bostan, Mollasani, Abou Homeyzeh, Hamidiyeh, Shush, Hosseinabad, Kut-e Seyyed Naim, Khorramshahr, Kut-e Seyyed Naim, Malashie, Veys, Ramhormoz, Chamran, Dezful, Shushtar nel Khuzestan, Khorramabad nel Lorestan e Mashhad nella provincia nord-orientale di Razavi Khorasan.
Almeno due persone sono state uccise dall'inizio delle proteste il 15 luglio. Rapporti non confermati fanno salire a quattro il bilancio delle vittime. Domenica, il vice governatore della provincia del Khuzestan incaricato dell’ordine pubblico ha riconosciuto che i disordini hanno ucciso almeno una persona. L'agenzia di stampa statale IRNA ha citato Valiollah Hayati accusando i "rivoltosi" di aver ucciso un cittadino nella città di Shadegan nel Khuzestan. Il governo iraniano ha da tempo la consuetudine di incolpare i manifestanti per le morti durante i disordini, nonostante la sua storia di sanguinose repressioni.

https://iran-hrm.com/2021/07/20/khuzestan-water-shortage-protests/ 
https://irannewsupdate.com/news/insider/iran-water-crisis-ignites-another-round-of-protests/

(Fonte: Iran HRM)

Altre news:
IRAN - Quattro uomini giustiziati nella prigione di Rajai Shahr il 31 luglio
IRAN - Esmail Fatehi, Mansour Mohammadi e Mozafar ... giustiziati nella prigione di Qazvin il 28 luglio
IRAN - Vahid Raisi giustiziato nella prigione di Jiroft il 28 luglio
IRAN - Mohandes ... giustiziato il 27 luglio nella prigione di Karaj
IRAN - Akbar Abedanpour giustiziato il 25 luglio nella prigione di Isfahan
IRAN - Bakhtiar Salemi giustiziato nella prigione di Shirvan il 25 luglio
IRAN - Un detenuto non identificato giustiziato il 25 luglio nella prigione di Isfahan
IRAN - Amir e Sohrab Heydari giustiziati nella prigione di Yazd il 25 luglio
IRAN - Ebrahim Shehbakhsh giustiziato nella prigione di Isfahan il 25 luglio
NIGERIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE DEL SUO CAPO
VIETNAM: RIPORTATO NEL BRACCIO DELLA MORTE PRIGIONIERO CHE ERA EVASO
SIERRA LEONE: PARLAMENTO DISCUTE DDL ABOLIZIONISTA
USA - Perché, dopo 20 anni, i processi per l''11 Settembre non iniziano
MYANMAR: 65 CONDANNATI A MORTE DAI TRIBUNALI DELLA GIUNTA MILITARE
THAILANDIA: CONDANNA A MORTE CONFERMATA PER IL MAESTRO RAPINATORE
GAMBIA: EX MEMBRO DELLA GIUNTA CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
IRAN - Hossein Abdollahzadeh giustiziato nella prigione di Shiraz il 20 luglio
NIGERIA: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER SEQUESTRO
NIGERIA: CONDANNATO A MORTE PER RAPINA A MANO ARMATA
IRAN - Hossein Sadeghi giustiziato nella prigione di Isfahan il 19 luglio
IRAN - Shahbaz Jadidi fu giustiziato nella prigione di Yasuj il 18 luglio
IRAN - Hossein Mohammadi giustiziato nella prigione di Zanjan il 18 luglio
IRAN - Babak Aslani e Mohsen Asl-Hosseini giustiziati nella prigione di Urmia il 18 luglio
IRAN - 4 uomini giustiziati nella prigione di Isfahan il 18 luglio
STORIA DI SACCO E VANZETTI, IL PROCESSO INGIUSTO E LA NASCITA DELLA LOTTA CONTRO LA PENA CAPITALE
IRAN - Un uomo, non identificato, giustiziato in una prigione di Teheran il 17 luglio
CINA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN VOLONTARIO ANTI-PANDEMIA
BANGLADESH: MILITANTE ISLAMISTA GIUSTIZIATO PER ATTENTATO ESPLOSIVO
COSÌ GRATTERI E L’ANTIMAFIA HANNO DISTRUTTO LA MIA AZIENDA E LA MIA VITA
USA - California. Il giudice Fidler ha condannato a morte Michael Gargiulo

1 2 3 4 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits