Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA - Innocence List
USA - Innocence List
USA - 11 nuovi nomi aggiunti alla “Innocence List”

18 febbraio 2021:

Il Death Penalty Information Center aggiunge 11 nuovi nomi alla “Innocence List”, lista dei prosciolti dopo essere stati condannati a morte. Con i nuovi casi, la “Innocence List” del DPIC elenca 185 persone che, dal 1° gennaio 1973 ad oggi, hanno avuto la tenacia, ma anche la fortuna, di riuscire ad essere prosciolti e scarcerati dopo aver ricevuto una condanna a morte.
I dati ora mostrano che per ogni 8,3 persone che sono state messe a morte negli Stati Uniti dalla ripresa delle esecuzioni nel 1977, una persona che era stata ingiustamente condannata e condannata a morte è stata prosciolta. Condanne capitali illecite si sono verificate praticamente in ogni parte del paese, con proscioglimenti (che vengono definiti “esoneri”) documentati in 29 stati e 118 contee diverse.
"La paura peggiore di tutti riguardo alla pena capitale è che persone innocenti vengano ingiustamente condannate e giustiziate", ha affermato Robert Dunham, Direttore del DPIC. “Ma più impariamo su ciò che accade realmente in questi casi, peggiore diventa il problema. Finché il sistema legale coinvolge gli esseri umani, è garantito che commettano errori. Ma la maggior parte delle persone innocenti che vengono ingiustamente condannate e mandate nel braccio della morte non ci arrivano per errore. I dati di questi 185 esoneri mostrano che molto più frequentemente, e in particolare con le persone di colore, i prigionieri del braccio della morte innocenti sono stati condannati a causa di una combinazione di cattiva condotta della polizia o dell'accusa e vari tipi di testimonianza palesemente false, o anche solo sbagliate".
L'analisi dei 185 casi rivela modelli inquietanti di cattiva condotta della polizia e dell'accusa, e pregiudizi razziali. Quasi il 70% degli esoneri riguardava comportamenti scorretti da parte di polizia, pubblici ministeri o altri funzionari governativi. L'80% delle condanne capitali illecite comportava una combinazione di cattiva condotta e falsa/sbagliata testimonianza. In media, i casi generati da comportamenti scorretti hanno richiasto più tempo per raggiungere l'esonero. La cattiva condotta è stata implicata in tutti gli 8 esoneri che hanno richiesto più di 30 anni e nell'88% degli esoneri che hanno richiesto 21-30 anni. La cattiva condotta si è verificata più spesso nei casi che coinvolgevano detenuti neri (78,8%) rispetto ai bianchi (58,2%). Gli esonerati neri hanno trascorso una media di 4,3 anni in più aspettando l'esonero rispetto ai bianchi.
Ovviamente il più alto numero di esoneri si è verificato in quelle contee che fanno un uso molto maggiore della media della pena capitale. Mentre in 91 contee si è riscontrato un esonero, i restanti 94 esoneri sono stati registrati in 27 contee. La Contea di Cook (al cui interno c’è Chicago), in Illinois, ha avuto 15 esonerati dal braccio della morte dal 1973, più del doppio del numero di qualsiasi altra contea degli Stati Uniti. È seguita dalla Cuyahoga County (Cleveland), Ohio; e la contea di Philadelphia, Pennsylvania, con sei esoneri ciascuna. La Contea di Maricopa (Phoenix), Arizona; e la contea di Oklahoma (Oklahoma City), Oklahoma, ne hanno cinque ciascuna. Da sole queste cinque contee rappresentano 37 esoneri dal braccio della morte, un quinto del totale della nazione. E oltre il 95 per cento delle condanne capitali ingiuste e delle condanne a morte in queste contee comportava una combinazione di cattiva condotta della polizia o del pubblico ministero e / o spergiuro di testimoni o false accuse.
28 proscioglimenti sono stati ottenuti grazie a test del Dna, test che o non erano disponibili all’epoca del primo processo, oppure erano stati negati dalla Corte.
Kirk Bloodsworth, direttore esecutivo di Witness to Innocence e il primo sopravvissuto al braccio della morte a essere esonerato dal DNA, del nuovo rapporto ha detto: "Con un numero così elevato di errori scoperti, non c'è più bisogno di chiederselo, possiamo anche essere sicuri che persone innocenti sono state giustiziate".

Gli undici nuovi casi, inseriti nella Innocence List con i numeri da 175 a 185, sono:

  1. Anthony Carey (North Carolina), Nero, condannato nel 1973 e prosciolto nel 1974;
  2. Howard Jackson Stack (Georgia), Bianco, condannato nel 1973 e prosciolto nel 1975;
  3. John Thomas Alford (North Carolina), Nero, condannato nel 1975 e prosciolto nel 1976;
  4. Gary Radi (Montana), Bianco, condannato nel 1975 e prosciolto nel 1978;
  5. Thomas Pearson (Ohio), Nero, condannato nel 1976 e prosciolto nel 1980;
  6. Charles Lee Bufford (Alabama), Nero, condannato nel 1978 e prosciolto nel 1981;
  7. Justin Cruz (Texas), Ispanico, condannato nel 1984 e prosciolto nel 1985;
  8. Claude Wilkerson (Texas), Bianco, condannato nel 1979 e prosciolto nel 1987;
  9. Charles Tolliver (Ohio), Nero, condannato nel 1986 e prosciolto nel 1988;
  10. Bonnie Erwin (Texas), Nero, condannato nel 1985 e prosciolto nel 1989;
  11. Andre Minnitt (Arizona), Nero, condannato nel 1993 e prosciolto nel 2002.

In occasione di questo articolo il DPIC aggiorna le varie statistiche della Innocence List, come la prevalenza di detenuti di colore (99) sui bianchi (67), la divisione per stati e contee (in Florida 30 esoneri, in Illinois 21, in Texas 16, 12 in North Carolina, 11 in Louisiana e Ohio, 10 in Arizona Oklahoma e Pennsylvania, e giù a seguire, motivi delle condanne poi annullate, e un breve resoconto di ogni singolo caso.

DPIC inoltre riassume in una tabella gli “errori” riscontrati nei casi:
Comportamenti scorretti di polizia/procuratori in 128 casi (69,2%)
False confessioni (estorte) in 30 casi (16,2%)
Prove forensi sbagliate o falsificate in 59 casi (31,9%)
Inadeguata assistenza legale in 47 casi (25,4%)
Prove insufficienti in 17 casi (9,2%)
Identificazione errata da parte di testimoni in 37 casi (20%)
Spergiuro o falsa testimonianza in 125 casi (67,6%)
Esoneri ottenuti grazie al DNA in 28 casi (15,1%)

https://deathpenaltyinfo.org/news/dpic-adds-eleven-cases-to-innocence-list-bringing-national-d eath-row-exoneration-total-to-185

(Fonti: DPIC, 18/02/2021)

Altre news:
ALGERIA: JIHADISTA CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN FRANCESE
THAILANDIA: CONDANNE CAPITALI PER TRAFFICO DI DROGA E RICICLAGGIO DI DENARO
IRAN - Zahra Esmaili era già morta quando è stata impiccata
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UN MINORENNE RITARDATO
BANGLADESH: CONDANNE A MORTE CONFERMATE PER 10 ISLAMISTI
IRAN - Una donna e 6 uomini giustiziati il 17 febbraio a Rajai Shahr
IRAN - Il 17 febbraio altri 2 uomini sono stati giustiziati a Rajai Shahr
BANGLADESH: 6 CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
GIORDANIA: ANNULLATA CONDANNA A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
INDIA: PRESIDE CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO DI UNA SCOLARA
IRAN - Ali Dadfari-Mazandarani giustiziato il 16 febbraio nella prigione di Boroujerd.
ARABIA SAUDITA: CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA DOMESTICA DEL BANGLADESH
NIGERIA: EX POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
BANGLADESH: 5 CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DEL BLOGGER AVIJIT ROY
USA - Le esecuzioni federali sono state probabilmente eventi superdiffusori del COVID
IRAN - L'Iran nega che il cittadino arrestato in Turchia sia un dipendente del consolato
SOMALILAND: CONDANNA A MORTE CONFERMATA PER CITTADINO NORVEGESE
MYANMAR: LA GIUNTA MILITARE GRAZIA PIÙ DI 23.000 PRIGIONIERI
IRAN - Saeed Ali-Mohammadi giustiziato nella prigione di Nour il 14 febbraio
IRAN - Mansour Ghazagh giustiziato il 13 febbraio nella prigione di Birjand
LA VIRGINIA ABOLISCE LA PENA DI MORTE, DIRETTA DISCENDENTE DEL LINCIAGGIO
IRAN - Bahavar Tanazi giustiziato nella prigione di Meshgin Shahr il 13 febbraio
STORIE DAL 41 BIS: VIETATO ESSERE PERSONE
SRI LANKA: PROROGATA LA SOSPENSIONE DELLE ESECUZIONI
IRAN - Jamaluddin Brahui e Mohammad Barahui giustiziati nella prigione di Birjand il 13 febbraio
ARABIA SAUDITA: COMMUTATA LA CONDANNA CAPITALE DELL’INGEGNERE EGIZIANO
Iran - Un altro diplomatico iraniano arrestato per terrorismo.
YEMEN: TRIBUNALE HOUTHI CONDANNA A MORTE 11 PARLAMENTARI
SUDAN: IMPICCATA PER L’OMICIDIO DELLA SORELLA MINORE
USA - Alabama La Corte Suprema degli Stati Uniti ha sospeso l’esecuzione di Willie B. Smith.

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits