Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

NEL NOME DI CAPITINI E DI PANNELLA MI ISCRIVO A NTC PER AIUTARE I RECLUSI

28 agosto 2023:

 Enzo Musolino* su L’Unità del 27 agosto 2023

Tra i presunti “irredimibili”, tra i perduti, i condannati al “fatto” insuperabile, tra i suicidi anche per fame e sete (47 dall’inizio dell’anno), tra le sbarre della morte per pena, nelle spire di uno Stato che riempie le galere di emarginati, immigrati, drogati, malati psichiatrici, insieme al personale dipendente delle prigioni, a quei poliziotti che pure muoiono di “reclusione” e dolore. In mezzo a tutti questi, in aiuto a loro, c’è spazio per un contributo democratico, liberale, di progresso e liberazione? C’è spazio per “qualcosa di diverso dal diritto penale” (Aldo Moro)?
Spes contra Spem, ci dice Paolo di Tarso, significa operare e credere contro il dato di fatto disperante, significa mutare la realtà contraddicendone gli automatismi. Significa anche, portando alle conseguenze radicali la fede in “altro” – in qualcosa di “diverso” dal destino di consumo e di morte – che i tanti cristi-crocifissi della nostra Società, anche quelli reclusi, si riverberano nella nostra coscienza e “domandano” una politica più giusta, un impegno “incarnato” che si fa speranza, che realizza speranza contro la sterile e colpevole attesa.
Aldo Capitini, il liberalsocialista nonviolento, il “persuaso religioso” dell’apertura infinita e del “potere di tutti” – detenuto più volte dai fascisti alle Murate di Firenze, tra il 1942 e il 1943 –, il filosofo che ha tanto ispirato Marco Pannella, non si arrese mai al “fatto”, all’uomo inchiodato al suo passato – alla condanna senza speranza – perché era persuaso dell’infinita possibilità dell’atto di valore da parte di ciascuno, del cambiamento, dell’accrescimento costante dovuto al contributo di tutti nella produzione dei valori, di ciò che conta, di ciò che migliora lo status quo.
Questo “spazio di libertà” tra i reclusi, questa boccata d’aria per i sinceri democratici per me esiste ancora, ripropone l’esempio di Capitini e di Pannella per gli ultimi, vivifica la mia fede religiosa: coincide con l’iscrizione a Nessuno tocchi Caino e rappresenta la concretazione – qui e ora – di una “realtà liberata” che vince la violenza, che crede nella “Compresenza”, in una Unità senza omologazione che ci affratella nel comune destino/destinazione.
La Compresenza, quindi, è una prassi, una decisione politica che sostanzia lo sforzo di tutti – vivi, morti, sani, forti, umili, diminuiti, folli, carcerati, malati – nella produzione di quella aggiunta di senso e di buon senso, sempre più necessaria contro il becero senso comune della criminalizzazione progressiva di ogni “diversità”, contro il mito nefasto dell’autoritarismo che tutto risolve dimenticando, relegando ai margini, costruendo mura, erigendo filo spinato.
Un buon senso praticato che – nel 2023 – non può considerare davvero insostituibile l’Istituto di Pena, che non può credere alla costruzione di nuove carceri, alla trasformazione delle caserme in carceri, come strumento civile per domare il disagio sociale, per addomesticare gli effetti di un’ingiustizia di classe affrontata, appunto, non con il lavoro, l’emancipazione, il riscatto sempre possibile, ma solo con la deriva securitaria del Diritto.
Amnistia, indulto, depenalizzazione, misure alternative, lavoro dentro e fuori il carcere, sono un bisogno impellente, una exit strategy indispensabile per evitare la declinazione dello stato italiano come “Stato criminale” e criminogeno; e questo dicono, purtroppo, le tante sentenze della CEDU che, negli anni, hanno condannato l’Italia per le condizioni degradanti e per il sovraffollamento carcerario.
Cosa è accaduto nella Sinistra italiana? Perché tutto questo è pressoché assente nel dibattito interno dei suoi quadri dirigenti, dei movimenti e dei partiti? I diritti di libertà e giustizia, il garantismo e l’equità, sono la stessa cosa, indivisibili. Non è questa la lezione storica del socialismo riformista, gradualista, progressista?
Ho versato le mie 100 euro annuali a NTC pensando a Torino, a quelle giovani donne morte alle Vallette nell’indifferenza di tutti, chiuse nel dolore di una prigione/inferno che le ha portate a “vivere” la morte come unico scampo alla morte della “nonvita” tra le sbarre. Perché erano recluse in quelle condizioni psicologiche, perché tanto patire?
Per queste domande, perché si continui fortemente a proporle al pubblico dibattito, continuo a essere un iscritto/militante calabrese a Nessuno tocchi Caino - Spes contra Spem.

 *Responsabile Centro Studi Filosofici “Aldo Capitini”, Associazione Anassilaos di Reggio Calabria

Altre news:
IRAN - Javad Rouhi è morto in circostanze sospette
VIETNAM: PRESIDENTE COMMUTA 11 CONDANNE CAPITALI
IRAN - Hamed Sargazi ed Esmaeil Hajizadeh giustiziati ad Hamedan il 29 agosto
IRAN - Ehsan Dehqanipour giustiziato a Borujard il 29 agosto
USA - Louisiana. Larry Hudson, un “esonero” recentemente scoperto in un caso di omicidio del 1967
USA - Louisiana. Annullata la condanna a morte di Jarrell Neal, 46 anni, nero
LE TORTURE A GUANTANAMO BLOCCANO I PROCESSI AGLI UOMINI DI AL QAIDA
IRAN - Wafa Kharamani giustiziato a Saqqez il 27 agosto
IRAN - Sobhan Eftekharedin giustiziato ad Aligudarz il 27 agosto
IRAN - Milad Yazdanpanah giustiziato a Zarand il 26 agosto
USA - Alabama. L'Alabama vuole essere il primo stato a compiere un’esecuzione usando l’azoto puro
USA - Mississippi. Howard M. Neal condannato all'ergastolo CON condizionale
IRAN - Un uomo non identificato giustiziato a Mahvelat il 23 agosto
IRAN - Mehdi Karami giustiziato a Karaj il 23 agosto
MALESIA: COMMUTATA IN 40 ANNI DI CARCERE LA CONDANNA CAPITALE DI DUE CONIUGI
USA - Ufficializzata l’ipotesi di patteggiamento con gli attentatori dell’11 Settembre: niente condanna a morte
IRAN - 3 uomini giustiziati a Qezel Hesar il 23 agosto
GLI INCONTRI SULLA DETENZIONE: RITORNA ‘CONCERTINA’
IL CARCERE È DEGRADO E QUELL’OROLOGIO FERMO SEGNA IL LUOGO FUORI DAL TEMPO
IRAN - Shouresh Morovati giustiziato a Sanandaj il 22 agosto
IRAN - Rasoul Narouyi giustiziato a Kahnuj il 21 agosto
IRAN - 3 uomini giustiziati a Kerman il 21 agosto
IRAN - Abdolreza Ghalavand giustiziato ad Ahvaz il 21 agosto
IRAN - 5 uomini giustiziati a Zahedan il 21 agosto
IRAN - Jamil Abodllahzadeh e Mehran Amiri giustiziati a Qazvin il 21 agosto
IRAN - Yazdan Varehzardi giustiziato ad Ahvaz il 21 agosto
USA - Nuova pagina web sulla giustizia riparativa
IRAN - Mousa Afkhami giustiziato a Sari il 20 agosto
IRAN - Uomo non identificato giustiziato a Dezful il 19 agosto
IRAN - Abdul Samad Shahozehi e Mahmoud Rigi giustiziati a Zahedan il 19 agosto

1 2 3 4 [Succ >>]
2024
gennaio
febbraio
  2023
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
Convegno a Spoleto
  IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa  
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits