Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

TANZANIA: 21 CONDANNATI A MORTE PER OMICIDI DI ALBINI

12 settembre 2016: oltre 21 persone sono state condannate a morte in Tanzania per l’omicidio di persone albine.
Il dato è stato comunicato a Dar es Salaam nel fine settimana dal Procuratore di Stato presso l'Ufficio del Direttore della Pubblica Accusa, la signora Beatrice Mpembo, nel corso di un seminario di due giorni per le donne con albinismo e le madri di bambini nati con questa malattia genetica.
Il seminario è stato organizzato da Sotto lo Stesso Sole (UTSS) in collaborazione con l'organizzazione con base in Canada LUSH. La Mpembo ha detto che lo stato ha vinto i casi dopo aver presentato davanti ai tribunali evidenze sufficienti che hanno portato alla condanna degli imputati.
Ha detto che il suo ufficio ha dovuto affrontare difficoltà nella gestione dei casi relativi a uccisioni di albini e attacchi dovuti all’insufficienza di prove.
"La maggior parte dei casi relativi a uccisioni di albini coinvolgono membri della famiglia, per cui è stato difficile ottenere prove sufficienti a causa della mancanza di collaborazione da parte dei parenti, contribuendo così a ritardi nella pronuncia della sentenza nei casi", ha detto. Mpembo, tuttavia, ha aggiunto che la polizia in collaborazione con altri soggetti interessati ha visitato le regioni con alti tassi di uccisioni di albini, alla fine dello scorso anno e all'inizio di quest'anno, identificando tutti i casi per ulteriori azioni.
Mpembo ha rifiutato di rivelare il numero dei casi individuati perché ancora manca l’approvazione del Direttore della Pubblica Accusa. Ha menzionato le regioni di Mwanza, Geita, Kagera, Simiyu, Mara, Shinyanga, Tabora Kigoma, Arusha, Mbeya, Coast Region, Katavi e Morogoro.
Un avvocato indipendente Neema Ndemo ha sostenuto che alle donne con albinismo o madri con bambini nati con la malattia genetica siano stati negati i loro diritti e che non riescano a prendere i provvedimenti opportuni perché non hanno consapevolezza dei loro diritti.
Ha detto che nonostante il Paese manchi di una legge specifica sui diritti delle persone con albinismo, tuttavia altre leggi proteggono i diritti dei gruppi.
La Ndemo ha aggiunto che pur essendoci le leggi, la gente dovrebbe essere pronta a segnalare ogni omicidio o attacco contro albini, affinché i colpevoli siano portati davanti al tribunale. Ha detto che le persone dovrebbero anche cooperare con altri organi, in particolare la polizia, conservando le prove ed essendo pronta a testimoniare davanti alla corte.
"E' stato difficile gestire questi casi legati agli omicidi di albini perché la testimonianza resa dai testimoni tende a differire dalle dichiarazioni rese alla polizia," ha detto. Sono circa 56 gli episodi di omicidi di persone albine segnalati nel Paese dal 2006 al 2015. (Fonti: dailynews.co.tz, 12/09/2016)

Altre news:
NESSUNO TOCCHI CAINO: ITALIA SOLLEVI QUESTIONE PENA DI MORTE IN IRAN AL CONSIGLIO DIRITTI UMANI DI GINEVRA
INVITO ALLA PRIMA PROIEZIONE NAZIONALE DEL DOCUFILM ‘SPES CONTRA SPEM’ NEL CARCERE DI OPERA
OKLAHOMA (USA): ESECUZIONI SOSPESE PER ALMENO DUE ANNI
IRAN: TRE IMPICCATI NEL CARCERE DI SHIRAZ
GIAPPONE: CONDANNA A MORTE CONFERMATA PER PLURIOMICIDA
EGITTO: GIOVANE CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DEL PADRE
DELAWARE (USA): JERMAINE WRIGHT SCARCERATO DEFINITIVAMENTE
CINA: ‘CONTROLLIAMO RIGOROSAMENTE LA PENA DI MORTE’
VIETNAM: DUE CONDANNATI A MORTE PER TRAFFICO DI EROINA
IRAN: 17 PRIGIONIERI IMPICCATI NEL CARCERE DI VAKILABAD
IRAN: IMPICCATO A MASHHAD PER DROGA
IRAN: SETTE DETENUTI IMPICCATI PER DROGA A BANDAR ABBAS
CIPRO: ELIMINATA DA COSTITUZIONE DISPOSIZIONE CHE CONSENTE PENA DI MORTE
SIERRA LEONE: DUE CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
IRAQ: GIOVANE PALESTINESE GIUSTIZIATO PER TERRORISMO
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO CON ACIDO
THAILANDIA: TRE CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN SINDACO
SOMALIA: AL-SHABAAB DECAPITA DUE ANZIANI PER ‘SOSTEGNO AL GOVERNO”
EGITTO: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER LEGAMI COL DAESH
IRAN: 22ENNE IMPICCATO PER OMICIDIO
BANGLADESH: LEADER ISLAMISTA IMPICCATO PER CRIMINI DI GUERRA
BANGLADESH: CINQUE CONDANNE CAPITALI PER OMICIDIO
SRI LANKA: TRE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
SRI LANKA: CONDANNATI A MORTE 23 ANNI DOPO L’OMICIDIO
GHANA: SONO 137 I PRIGIONIERI NEL BRACCIO DELLA MORTE

[<< Prec] 1 2
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits