Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Dylann Roof
Dylann Roof
USA: DYLANN ROOF AUTORIZZATO A DIFENDERSI DA SOLO

28 novembre 2016: il giudice federale Richard M. Gergel ha autorizzato Dylann Roof a difendersi da solo. Dylann Roof, 22 anni, bianco, è accusato di aver ucciso 9 persone di colore il 17 giugno durante una sessione di studio biblico nella Chiesa Metodista Episcopale Africana “Emanuel” di Charleston.
Il processo avrebbe dovuto avviarsi il 7 novembre con la fase di selezione della giuria popolare (sono stati convocati 516 candidati, la giuria popolare alla fine dovrà essere formata da 12 giurati più 6 di riserva). Quel giorno Roof ha chiesto di potersi difendere da solo, e al giudice Gergel che gli ricordava l’estrema complessità tecnica di un processo per omicidio, Roof ha detto di esserne consapevole, e di essere intenzionato a tenere l’avvocato d’ufficio che gli è stato affidato come consulente, che rimarrà al suo fianco in aula per tutta la durata del processo.
Il giudice ha affidato al Dr. James Ballenger un esame delle condizioni mentali dell’imputato. Ballenger ha esaminato l’imputato nel corso di due udienze che si sono tenute a porte chiuse.
Non sono noti i dettagli successivi, ma dal fatto che stamattina il processo sia ripreso con l’esame dei candidati alla giuria popolare si deduce che il giudice ha deciso di assecondare la richiesta di Roof.
La questione è comunque controversa. Fu una sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti del 1975 (Farretta v. California) a fissare le norme per consentire ad un imputato di difendersi da solo. Ma quel caso non riguardava un caso di condanna a morte, e da allora è opinione comune che i processi capitali siano troppo complessi perché un imputato sia in grado di difendersi da solo in maniera adeguata.
Lo scorso anno in Kansas un giudice autorizzò un suprematista bianco, membro del Ku Klux Klan, Frazier Glenn Cross, a difendersi da solo perché riteneva offensiva la strategia del suo avvocato d’ufficio che voleva assolutamente impostare la difesa sulla disabilità mentale.
Il caso di Roof ha un’altra particolarità: dopo il processo federale, sarà processato anche da una corte statale, e anche in questo secondo processo la pubblica accusa chiederà la pena di morte. Al momento la strategia processuale di Roof è impostata sul dichiararsi “non colpevole”. Il che, per la procedura statunitense, non significa che Roof intenda negare gli addebiti. Significa che non cerca un accordo con la pubblica accusa, e che vuole essere processato in aula, probabilmente per avere l’attenzione dei media e poter argomentare sulle sue idee “politiche”. (Fonti: Associated Press, WCSC news, 28/11/2016)

Altre news:
ARABIA SAUDITA: TRE CONDANNE A MORTE E UNA AL CARCERE
ARABIA SAUDITA: DUE YEMENITI GIUSTIZIATI PER OMICIDIO
BIELORUSSIA: FINO A TRE ESECUZIONI DAL 5 NOVEMBRE
MALDIVE: DUE MINORI CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
SUDAN: MILITARE CONDANNATO A MORTE PER STUPRO
BANGLADESH: SEI CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
NIGERIA: ASSEMBLEA DI LAGOS APPROVA PENA DI MORTE PER I SEQUESTRATORI
BIELORUSSIA: GIUSTIZIATO PRIGIONIERO DEL BRACCIO DELLA MORTE
GAZA: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN MINORE
IRAN: UN ALTRO MINORENNE CONDANNATO A MORTE
IRAN: UN IMPICCATO PER DROGA E DUE PER OMICIDIO
IRAN: CORTE SUPREMA ANNULLA CONDANNA A MORTE DEL MILIARDARIO ZANJANI
FIRENZE: PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO 2016 DI NESSUNO TOCCHI CAINO ‘LA PENA DI MORTE NEL MONDO’
SRI LANKA: 18 CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
IRAN: CINQUE IMPICCATI PER DROGA
PAKISTAN: DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
PAKISTAN: IMPICCATO PER OMICIDIO
IRAN: QUATTRO IMPICCATI IN PUBBLICO
PAKISTAN: CINQUE CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER L’UCCISIONE DELLA COPPIA CRISTIANA
NIGERIA: NELLO STATO DI KANO PENA DI MORTE PER I SEQUESTRATORI
NIGERIA: TRE GIOVANI CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
EGITTO: ANNULLATA UNA CONDANNA ALL’ERGASTOLO DI MORSI
ANTIGUA: DUE RILASCIATI DAL BRACCIO DELLA MORTE
PAKISTAN: CAPO DI STATO MAGGIORE CONFERMA 10 CONDANNE A MORTE PER TERRORISMO
BANGLADESH: DUE CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
SINGAPORE: LA COMMISSIONE INTERNAZIONALE DEI GIURISTI CHIEDE L’INTRODUZIONE DI UNA MORATORIA
IRAN: APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO A FEDERICA MOGHERINI SU PENA DI MORTE E DIRITTI UMANI
VIETNAM: CONDANNA A MORTE COMMUTATA PER TRAFFICANTE AUSTRALIANA
PUNTLAND: TRIBUNALE MILITARE EMETTE DUE CONDANNE CAPITALI PER APPARTENENTI ALLO STATO ISLAMICO
MALESIA: PADRE DI CINQUE FIGLI CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA

1 2 3 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits