Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

L’esecuzione è avvenuta tra rigide misure di sicurezza
L’esecuzione è avvenuta tra rigide misure di sicurezza
YEMEN: QUATTRO GIUSTIZIATI DAGLI HOUTHI PER L’OMICIDIO DI UN RAGAZZO

8 settembre 2021:

Un tribunale di Sana’a controllato dalla milizia Houthi il 6 settembre 2021 ha giustiziato mediante fucilazione quattro uomini per l'omicidio di Abdullah Al-Aghbari, un ragazzo di 19 anni la cui morte nell'agosto dello scorso anno portò a una grande protesta popolare.
L'avvocato di Al-Aghbari, Wadah Qutaish, ha confermato in un post su Facebook che i quattro sono stati giustiziati tra rigide misure di sicurezza e in presenza di loro parenti. Ha fatto notare che “alcuni commercianti, filantropi e i genitori dei condannati” avevano inutilmente tentato di ottenere il perdono per i responsabili.
La sentenza è stata eseguita nella struttura fortificata nota come "Prigione Centrale", a nord di Sana'a.
Testimoni oculari hanno affermato che le forze di sicurezza hanno sparato per disperdere una folla di manifestanti che si erano radunati nelle vicinanze del centro di detenzione chiedendo l'amnistia per i responsabili, oltre a vietare telecamere e registratori.
Abdullah Al-Aghbari lavorava in un negozio di telefoni cellulari gestito nel quartiere Al-Qiyadah di Sana'a da Abdullah Al-Sibae, uno dei giustiziati.
Due settimane dopo l'omicidio, i video delle telecamere di sorveglianza posizionate nella stanza in cui fu torturato e ucciso il giovane, sono circolati nei social media, provocando grande indignazione da parte degli utenti.
I quattro giustiziati, che indossavano divise carcerarie blu, sono stati identificati come Abdullah al-Sibae, Walid al-Amri, Muhammad al-Hamidi e Dalil al-Jerba.
Si tratta della seconda esecuzione pubblica praticata dagli Houthi da metà giugno, quando furono giustiziati tre detenuti, tra cui un uomo che avrebbe ucciso le sue tre figlie rinchiudendole in una cisterna d'acqua, e altri due uomini che avrebbero violentato e ucciso un bambino prima di sbarazzarsi del suo corpo.
La sentenza d'appello nel caso di Al-Aghbari nel dicembre dello scorso anno aveva confermato la pena di morte nei confronti di soli quattro condannati invece di cinque, riducendo le pene per il quinto e il sesto imputato.
Il giovane Abdullah Al-Aghbari fu ucciso il 26 agosto 2020 da una "banda" di diverse persone che lo torturarono per 6 ore, un crimine che ha provocato proteste nel Paese.
Il giovane sarebbe stato torturato e ucciso con l'accusa di aver rubato telefoni cellulari dal negozio in cui lavorava, mentre secondo altri la ragione del crimine sarebbe legata a presunti ricatti che Al-Aghbari faceva alle ragazze che frequentavano il negozio per riparare i loro telefoni.
Il rapporto del medico legale ha elencato un numero impressionante di segni di brutali torture a cui è stato sottoposto Al-Aghbari, tra cui 573 frustate, 187 schiaffi e 88 pugni. Gli imputati usarono brutalmente oggetti che provocarono la morte della vittima.

(Fonti: middleeast.in-24, 06/09/2021)

Altre news:
IRAN - Hossein Gholampour giustiziato nella prigione di Qom il 13 settembre
IRAN - Un uomo, identificato solo come Jafar, giustiziato "recentemente" nella prigione di Rajai Shahr
IRAN - Yasser Mangouri morto durante o dopo l’arresto
USA - Oklahoma - Un altro passo avanti per Julius Jones
NEANCHE UN’ORA DI ‘LIBERTÀ’ DOPO UNA VITA DI RECLUSIONE DAL CLAUSTROFILO TRIBUNALE DI CATANZARO… INTANTO IN CARCERE SI MUORE DI PENA E DI MALASANITÀ
COREA DEL NORD: FUNZIONARI COINVOLTI IN OMICIDI, TORTURE E POSSIBILE GENOCIDIO CONTRO CRISTIANI
IRAN - Adham Maksani giustiziato nella prigione di Iranshahr l'11 settembre
SUDAN: SEI PARAMILITARI CONDANNATI A MORTE PER OMICIDI DI MANIFESTANTI
LA GUERRA CIECA DEI DRONI CHE UCCIDE I DIRITTI
USA - Ohio. Confermata la moratoria de facto
CAMERUN: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER L’ATTACCO ALLA SCUOLA DELLO SCORSO ANNO
BANGLADESH: SEI CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI DUE ATTIVISTI LGBTQ
INDIA: CONDANNA A MORTE ANNULLATA NELLO STATO DEL BIHAR
IRAN - Tre uomini giustiziati nella prigione di Rajai Shahr l'8 settembre
IRAN - Ali Mardan Boland Gerami giustiziato nella prigione di Yasuj l'8 settembre
IRAN - 3 donne impiccate a Rajai Shahr l’8 settembre
IRAN - Ali Morad e Heibat Rouzbi giustiziati l'8 settembre nella prigione di Taybad
ARABIA SAUDITA: GIUSTIZIATO A DAMMAN PER TERRORISMO
EGITTO: DIECI CONDANNATI A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
NIGERIA: MINISTRO DEGLI INTERNI ESORTA GOVERNATORI A FIRMARE ORDINI DI ESECUZIONE
IRAN - Commutate 5 condanne a morte per droga
USA - Iexas La Corte Suprema degli Stati Uniti sospende l'esecuzione di John Henry Ramirez
IRAQ: SONO CIRCA 7.900 I PRIGIONIERI NEL BRACCIO DELLA MORTE
IRAQ: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DEL SINDACO DI KARBALA
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA RAGAZZINA
SIERRA LEONE: PENA DI MORTE ABOLITA
IRAN - Karamat giustiziato nella prigione di Vakilabad, a Mashhad, il 5 settembre
IRAN - Un uomo, identificato solo come Nouramad, giustiziato il 5 settembre nella prigione di Mashhad
IRAQ: SEI DETENUTI IMPICCATI
SOMALIA: DONNA GIUSTIZIATA DAGLI AL-SHABAAB NELL’HIIRAAN

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2023
gennaio
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits