Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA - Gerald Pizzuto
USA - Gerald Pizzuto
USA - Idaho. La condanna a morte di Gerald Pizzuto è stata ridotta all'ergastolo

4 febbraio 2022:

La condanna a morte di Gerald Pizzuto è stata ridotta all'ergastolo dal giudice Jay Gaskill.
È una sentenza con implicazioni di vasta portata: il giudice ritiene che, ai sensi della Costituzione dell'Idaho, il governatore Brad Little non abbia il potere di respingere una raccomandazione di clemenza nei casi di omicidio.
Pizzuto, che ora ha 66 anni, bianco, è stato condannato a morte nel maggio 1986 per il duplice omicidio di Berta Herndon, 58 anni, e di suo nipote Del Herndon, 37 anni, avvenuto il 26 luglio 1985. Al momento del suo arresto, Pizzuto era anche ricercato per due omicidi avvenuti qualche mese prima a Seattle, stato di Washington, quello di Rita Drury, 51 anni, uccisa a colpi di arma da fuoco il 16 marzo 1985, e quello di John Jones, 31 anni, ucciso a colpi di arma da fuoco nel suo letto, due settimane dopo. Tutti gli omicidi erano a scopo di rapina, ma dopo la condanna a morte in Idaho lo stato di Washington non ha mai chiesto l’estradizione per celebrare gli altri processi.
Il 18/05/2021 (vedi) lo stesso giudice che è intervenuto oggi, Jay Gaskill della Nez Perce County, aveva disposto il rinvio dell’imminente esecuzione perché la Parole Board aveva accettato di discutere una richiesta di commutazione, e Gaskill voleva che la procedura legale avesse tutto il tempo che meritava, soprattutto in considerazione che Pizzuto aveva un cancro alla vescica allo stadio terminale e altre malattie croniche tra cui il diabete, con una diagnosi di sopravvivenza piuttosto breve. Pizzuto inoltre ha basso quoziente intellettivo, 72 punti, che lo collocano appena 2 punti sopra il livello usualmente riconosciuto per la disabilità intellettiva. Dopo che la Commissione (Parole Board) aveva votato 4-3 a favore di un provvedimento di clemenza, la commutazione in ergastolo senza condizionale che avrebbe dato modo al detenuto italoamericano di morire per malattia, il governatore ha posto il veto.
Il giudice Jay Gaskill ritiene che il Board sia l'unico organismo con l'autorità di commutare la condanna di un detenuto derivante da una condanna per omicidio. Il governatore, invece, avrebbe l'ultima parola solo sui casi di tradimento e impeachment.
In base all'azione, la condanna a morte di Pizzuto è stata ridotta all'ergastolo senza possibilità di libertà condizionale. Il “Federal Defender Services of Idaho”, l'organizzazione no profit che rappresenta Pizzuto, ha applaudito alla decisione di Gaskill. "Siamo grati che la corte abbia confermato la decisione giusta e misericordiosa della commissione per la libertà vigilata di lasciare che Jerry Pizzuto muoia in prigione", ha dichiarato in una dichiarazione scritta Deborah Czuba, avvocato supervisore dell'unità che sovrintende ai casi di pena di morte. “Come ha riconosciuto la corte, la Costituzione dell'Idaho lascia saggiamente le decisioni di commutazione ai commissari, che il governatore nomina in base alla loro esperienza e capacità di giudizio su tali questioni. Il popolo dell'Idaho non ha dato al governatore il potere di interferire nel processo di commutazione e, come ha ritenuto il tribunale, ha agito illegalmente qui. "Speriamo che lo stato ora faccia la cosa giusta e finalmente permetta a un uomo morente di morire per cause naturali in prigione, piuttosto che continuare a lottare per un'esecuzione non necessaria attraverso costosi contenziosi a spese dei contribuenti", ha aggiunto Czuba.
Il governatore Little ha dichiarato venerdì in una dichiarazione scritta che impugnerà la sentenza davanti alla Corte Suprema dell'Idaho. Per il caso Pizzuto, vedi anche NtC 05/05/2021 e 18/05/2021.

Idaho judge sides with convicted murderer in clemency ruling | Idaho Statesman

(Fonte: idahostesman.com, 04/02/2022)

Altre news:
SOMALIA: SEI MINORI CONDANNATI NEL PUNTLAND PER COINVOLGIMENTO IN GRUPPI ARMATI
SAN QUINTINO: VIA TUTTI DAL BRACCIO DELLA MORTE
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IN SICILIA IL VOLUME ‘QUANDO PREVENIRE È PEGGIO CHE PUNIRE’
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UN BAMBINO
IRAN - Nuovo rapporto del Relatore Speciale sui Diritti Umani in Iran
NIGERIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA PROSTITUTA
USA - Pubblicata l’ultima edizione di "Death Row USA" aggiornata al 1° ottobre 2021
NAPOLI: 16 FEBBRAIO ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI A NESSUNO TOCCHI CAINO
NIGERIA: 11 CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI 7 ABITANTI DEL VILLAGGIO RIVALE
SINGAPORE: MALESE CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI EROINA
TORINO: IL 13 FEBBRAIO ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI A NESSUNO TOCCHI CAINO
MALESIA: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
EGITTO: DUE FRATELLI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DEL PADRE
IRAN - Mirza Rouhifar giustiziato nella prigione di Aligoudarz il 7 febbraio
USA - Oklahoma. L'autopsia di John Grant mostra liquido nei polmoni e vomito aspirato
ARABIA SAUDITA: LIBERATO MINORENNE SCIITA CHE ERA STATO CONDANNATO A MORTE
ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI A NESSUNO TOCCHI CAINO A FIRENZE L’11 FEBBRAIO
IRAN - L'Iran Atrocities Tribunal accusa 160 funzionari iraniani di crimini contro l'umanità
IRAN - Yousef e Behzad Tahmatan giustiziati ad Ardabil il 6 febbraio
OSLO DICE NO ALL’ERGASTOLO, ANCHE PER ANDERS BREIVIK
SPES CONTRA SPEM DA CAPITINI A PANNELLA
BANGLADESH: DUE POLIZIOTTI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN EX MAGGIORE DELL’ESERCITO
IRAN - Nel 2018 Babak Rezaei è stato giustiziato da innocente
IRAN - Khatoun Hamidi impiccata a Qazvin il 5 febbraio
NIGER: DUE ALGERINI CONDANNATI A MORTE PER TERRORISMO
SOMALIA: AL-SHABAAB GIUSTIZIA UN UOMO ACCUSATO DI SPIONAGGIO
IRAN - Najibullah Gorgij impiccato nella prigione di Mashhad il 3 febbraio
IRAN - Hafizaullah Barahooye impiccato il 3 febbraio nella prigione di Zahedan
IRAN - Un uomo, non identificato, giustiziato “recentemente” a Rajai Shahr
SOMALIA: SEI MILIZIANI AL-SHABAAB CONDANNATI A MORTE NEL PUNTLAND

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2023
gennaio
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits