Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

AFGHANISTAN. ESECUZIONE EXTRA-GIUDIZIARIA, LAPIDATA PER ADULTERIO COME AI TEMPI DEI TALEBANI

21 aprile 2005: una donna afghana, Amina, di 29 anni, sposata, è stata uccisa a sassate in pubblico per adulterio. Il suo amante è stato frustato e poi liberato. E' la prima volta che si verifica un episodio così inquietante dopo la cacciata dei Talebani e nel nuovo Afghanistan di Hamid Karzai. Ma il caso può essere a tutti gli effetti classificato come una esecuzione extra-giudiziaria.
La polizia ha detto che la 'condanna alla lapidazione' è stata eseguita nel distretto di Argo, a ovest di Faizabad, capoluogo della provincia di Badakhshan, a seguito di una sentenza di una Corte distrettuale.
Il capo della polizia provinciale, generale Shah Jahan Noori, ha dichiarato che la donna sarebbe stata lapidata “a seguito di una decisione del Mullah (capo religioso) Mohammed Yusof”, precisando che le autorità afghane “condannerebbero severamente tale atto irresponsabile”, qualora effettivamente accaduto. “Le decisioni stanno alla magistratura e non ai dignitari locali. I colpevoli saranno arrestati e puniti” se i fatti saranno provati, ha sottolineato.
Un testimone, Mujibur Rahman, ha detto alla Reuters che Amina è stata trascinata fuori dalla casa dei genitori da funzionari locali e che il marito l'ha uccisa a sassate, mentre il suo amante è stato frustato, cento volte, e poi liberato.
La Commissione indipendente afghana dei diritti dell'uomo ha detto invece che la donna non è stata lapidata ma uccisa dalla famiglia del marito. Il portavoce della commissione Nader Nadery ha detto all'Afp che le informazioni di cui dispone “indicano che la donna è stata uccisa dalla famiglia del marito per aver avuto una relazione con un altro. L'uomo con cui aveva avuto questa relazione è stato frustato in pubblico”.
L'uomo era recentemente tornato in Afghanistan dopo cinque anni passati in Iran e che la moglie aveva chiesto la separazione. Il marito e la sua famiglia avevano poi scoperto che Amina aveva una relazione con un altro uomo e, secondo la commissione, hanno deciso di farsi giustizia da soli.
La pratica della lapidazione divenne comune con il regime ultra-fondamentalista dei Talebani, cacciati dall'Afghanistan a fine 2001, dopo gli attentati dell'11 settembre contro gli Stati Uniti. Una delle tante regole emanate dai Talebani per restringere la libertà femminile, prevedeva - oltre al divieto di ridere, di apparire sul balcone di casa e così via - la lapidazione pubblica per le donne accusate di aver relazioni sessuali al di fuori del matrimonio. Molte esecuzioni pubbliche di donne avevano luogo in stadi sportivi.
Nella nuova Costituzione sottoscritta il 4 gennaio 2003, con Karzai presidente a interim dello Stato islamico afghano, a uomo e donna vengono attribuiti gli stessi diritti, mentre uno dei punti fondamentali è la protezione dei diritti umani. (Fonti: ANSA, 24/04/2005)

Altre news:
IRAN. GIUSTIZIATO PER STUPRO
USA. SERGENTE CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI DUE UFFICIALI
UE. L’EUROPARLAMENTO CONDANNA REVOCA DELLE SANZIONI ALL'AVANA
ITALIA. SPOT DIE EASY VINCE IL 34° KEY AWARD
MISSOURI. TOSSICODIPENDENTE GIUSTIZIATO PER OMICIDIO
ITALIA. SPOT "DIE EASY" OTTIENE NOMINATION AL 34° KEY AWARD
INDIA. SETTE CONDANNE A MORTE PER TERRORISMO
CINA. NUOVA ONDATA DI ARRESTI CONTRO IL FALUN GONG
CINA. EX DEPUTATO CONDANNATO A MORTE PER APPROPRIAZIONE INDEBITA E FRODE
STATI UNITI. CONDANNE CAPITALI AL MINIMO DAL 1976
CINA. NOVE ESECUZIONI NELL’HENAN
CINA. “RATIFICHEREMO IL PATTO INTERNAZIONALE SUI DIRITTI CIVILI E POLITICI”
CALIFORNIA. LOS ANGELES TIMES PER MORATORIA DELLE ESECUZIONI
INDIANA. SECONDA ESECUZIONE NELLO STATO DALL’INIZIO DELL’ANNO
MESSICO. LA CAMERA DEI DEPUTATI HA ABOLITO LA PENA DI MORTE NEI CODICI MILITARI
CUBA. INAUGURATA A BARCELLONA MOSTRA DI TOSCANI SU DIRITTI UMANI NEL REGIME DI CASTRO
NIGERIA. 15 CONDANNE A MORTE PER OMICIDI
ONU. COMMISSIONE DIRITTI UMANI APPROVA PER IL NONO ANNO CONSECUTIVO RISOLUZIONE PER MORATORIA DELLE ESECUZIONI
FILIPPINE. DUE CONDANNE A MORTE PER SPACCIO DI ECSTASY
IRAN. GIUSTIZIATO PER OMICIDIO
CUBA. INAUGURAZIONE A BARCELLONA DELLA MOSTRA DI OLIVIERO TOSCANI SUI DIRITTI UMANI NEL REGIME DI CASTRO
GINEVRA. EX CONDANNATO A MORTE RILANCIA MORATORIA ONU DELLE ESECUZIONI
ARABIA SAUDITA. EGIZIANO DECAPITATO PER OMICIDIO
BANGLADESH. VENTIDUE CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO POLITICO
IRAN. PADRE IMPICCATO FIGLIO OTTIENE SOSPENSIONE
CARAIBI. INAUGURATA LA CORTE CARAIBICA DI GIUSTIZIA
IRAN. CONFERMATA CONDANNA A MORTE DI MINORENNE
ONU. COMMISSIONE DIRITTI UMANI CONDANNA POLITICA DI CASTRO
IRAN. DUE GIORNI ALL’IMPICCAGIONE DI PADRE E FIGLIO 17ENNE
IRAN. IMPICCATO IN PUBBLICO

1 2 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits