Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

QATAR: CONDANNATI A MORTE E ALL’ERGASTOLO PER TRAFFICO DI DROGA

14 marzo 2013: il Tribunale Penale di Doha, in Qatar, ha all’unanimità condannato a morte un trafficante di droga, o mediante fucilazione o per impiccagione, e all’ergastolo il suo complice per aver contrabbandato nel Paese 600 kg di hashish e oppio con un motoscafo, secondo quanto ha riferito il quotidiano Al Sharq.
Sono stati anche condannati ad una multa di 500.000 riyal e 300.000 riyal, rispettivamente.
Il giornale ha scritto che il secondo imputato avrebbe deciso di affittare il proprio motoscafo al primo imputato per 5.000 riyal, per una battuta di pesca dopo il tramonto.
Una volta partiti, il primo imputato avrebbe preso il controllo della barca dirigendosi su un'isola dove si è fermato chiedendo al compagno di aiutarlo per caricare sacchi di farina che giacevano sepolti sotto la terra. Quest'ultimo si è insospettito rifiutandosi di collaborare, tuttavia il primo imputato ha preso la sua arma da fuoco minacciando di ucciderlo, per cui il proprietario della barca ha dovuto obbedire.
Poi il primo uomo ha fatto rotta verso un'altra isola deserta e mentre stavano aspettando lì sono stati avvicinati dalla guardia costiera che li aveva seguiti sulla base di rapporti dell’intelligence.
Quando i due sono stati interrogati circa le ragioni del loro essere lì, nelle prime ore del mattino, il primo imputato ha detto che il motore della barca aveva bisogno di riparazioni. Quando gli agenti hanno chiesto ai due uomini di salire sulla loro barca, il primo accusato ha opposto resistenza estraendo la sua arma da fuoco, tuttavia è stato subito sopraffatto dalle guardie.
L'accusa ha sostenuto che il primo accusato fosse un noto criminale dedito al traffico di droga. Era riuscito a sfuggire alle guardie costiere in un episodio precedente in cui aveva consegnato 600 kg di hashish e oppio nel Paese per distruggere consapevolmente i giovani, ha sostenuto l’accusa.
I giudici all'unanimità hanno osservato che questo duro verdetto deve fungere da forte deterrente per chi volesse imbarcarsi in una simile pericolosa avventura. (Fonti: golfo-times.com, 14/03/2013)

Altre news:
MALESIA: GIARDINIERE CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
INDIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO E STUPRO DI UNA BAMBINA
TAIWAN: MALATO DI CANCRO CONDANNATO A MORTE PER INCENDIO MORTALE
SRI LANKA: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDI DEL 1999
CINA: CONDANNA A MORTE SOSPESA PER TANGENTI
ALGERIA: EX COMMISSARIO DI POLIZIA CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
ARABIA SAUDITA: OTTO UOMINI GIUSTIZIATI IN UN SOLO GIORNO
EMIRATI ARABI: CONDANNE A MORTE COMMUTATE
LIBIA: CONDANNATI A MORTE I CINQUE RAPINATORI DI TOBRUK
ARABIA SAUDITA: SOSPESE PER TRE MESI LE ESECUZIONI DEI FILIPPINI
PAKISTAN: MILITARE LAPIDATO PER RELAZIONE ILLECITA
ALGERIA: 14 CONDANNE A MORTE PER TERRORISMO
ARABIA SAUDITA: ALLO STUDIO NUOVO METODO DI ESECUZIONE
YEMEN: MINORENNE GIUSTIZIATO PER OMICIDIO
EGITTO: CONFERMATE 21 CONDANNE A MORTE PER SCONTRI ALLO STADIO
MARYLAND (USA): VICINI ALL’ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE NELLO STATO
INDIA: CONDANNA ALL’IMPICCAGIONE CONFERMATA PER STUPRATORE OMICIDA
ARABIA SAUDITA: OTTIENE IL PERDONO E SI SALVA DALL’ESECUZIONE
TANZANIA: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
MARYLAND (USA): SENATO APPROVA ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE
OHIO (USA): GIUSTIZIATO FREDERICK TREESH
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE 52 VOLTE
PAKISTAN: CORTE SUPREMA ANNULLA DUE CONDANNE A MORTE PER L’ATTENTATO A MUSHARRAF
YEMEN: ALMENO 15 MINORI GIUSTIZIATI NEGLI ULTIMI CINQUE ANNI
ARABIA SAUDITA: RICHIESTE DI AIUTO DAL BRACCIO DELLA MORTE
INDIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO E STUPRO DI MINORE
IRAN: IMPICCATI QUATTRO AFGHANI
ZAMBIA: CONDANNATA ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA FIGLIA
SOMALIA: CINQUE EX MILITARI CONDANNATI ALLA FUCILAZIONE NEL SOMALILAND PER OMICIDIO
IRAN: DUE PRIGIONIERI IMPICCATI IN PUBBLICO PER OMICIDIO

[<< Prec] 1 2 3 [Succ >>]
2023
gennaio
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits