Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

IRAN - Naser Khafajian, Ali Khasraji, Hossein Silawi e Jasem Heidary
IRAN - Naser Khafajian, Ali Khasraji, Hossein Silawi e Jasem Heidary
IRAN - Quattro detenuti politici giustiziati nella prigione di Sepidar il 28 febbraio

28 febbraio 2021:

Quattro detenuti politici giustiziati nella prigione di Sepidar il 28 febbraio.
Domenica le autorità iraniane hanno giustiziato 4 uomini appartenenti alla minoranza araba iraniana Ahvazi.
I prigionieri, Naser Khafajian, Ali Khasraji (Khosraji), 29 anni, Hossein Silawi, 33 anni, e Jasem Heidary, 31 anni, sono stati giustiziati nella prigione Sepidar di Ahvaz, capitale della provincia del Khuzestan.
Agenti del Ministero dell'Intelligence di Ahvaz hanno contattato le famiglie, istruendole a raggiungere la piazza Chaharshir di Ahvaz. Gli agenti dell'intelligence hanno bendato le famiglie e le hanno trasferite alla prigione di Sepidar, dove hanno visitato i loro cari per mezz'ora.
I prigionieri politici hanno detto alle loro famiglie che sarebbero stati giustiziati, mentre le autorità sostenevano che si sarebbe trattato solo di un trasferimento verso la prigione di Sheiban.
Le famiglie, incerte, stavano aspettando fuori dal carcere quando, circa mezz’ora dopo, hanno visto passare i cadaveri dei loro cari. A quel punto le autorità carcerarie hanno confermato che l'esecuzione era avvenuta.
Nel gennaio 2021, nella prigione di Sheiban ad Ahvaz, Ali Khasraji, Hossein Silawi e Jasem Heidary, si erano cuciti le labbra e avevano iniziato uno sciopero della fame per protestare contro le condizioni di detenzione, il rifiuto delle visite familiari e la minaccia continua di esecuzione. Di Naser Khafajian per un periodo, nell’aprile 2020, i familiari avevano perso ogni traccia.
Un altro detenuto Ahvazi, Ali Motairi, era in sciopero della fame quando è stato giustiziato il 28 gennaio 2021 (vedi NtC). Anche lui era stato condannato a morte con gravi violazioni del giusto processo, comprese torture e "confessioni" forzate. La famiglia di Ali Motairi non era stata informata dell’imminente esecuzione, e non aveva potuto fargli l’ultima visita.
Khafajian, Khasraji e Silawi erano stati condannati a morte dal tribunale rivoluzionario di Ahvaz con l’accusa di aver partecipato il 14 maggio 2017 all’attacco a una stazione di polizia di Ahvaz che aveva provocato la morte di due agenti. Fonti credibili riferiscono che dopo l’arresto sono stati tutti tenuti a lungo in isolamento e torturati pesantemente. Gli sono state storte delle confessioni, mandate in onda dalla televisione nazionale e utilizzate nel corso del processo. Durante il processo hanno dovuto accettare un avvocato scelto dalla corte, senza poterne nominare uno proprio.
Nell'aprile 2020 i familiari e i compagni di detenzione ne hanno perso le tracce. Dopo una lunga permanenza in una località segreta, Silawi e Khasraji sono stati riportati a Sheiban nel novembre 2020.
Un testimone oculare che ha visto Khasraji e Silawi in isolamento nella prigione di Sheiban al momento del loro arresto ha detto: “Hossein e Ali erano stati feriti gravemente al momento dell’arresto, colpiti da diversi colpi di arma da fuoco... Per due o tre mesi, i due sono stati tenuti in una piccola cella con le ferite infette e senza cure".
Jasem Heidary è stato arrestato nel dicembre 2017, dopo essere tornato in Iran dall'Austria, dove aveva lo status di rifugiato. Jasem è stato torturato, al punto che per alcuni mesi è rimasto su una sedia a rotelle. Anche lui ha dovuto rilasciare una confessione forzata. Per aumentare la pressione su di lui, le autorità, l’11 marzo 2018, hanno arrestato anche sua madre, Marzieh Heidary.
Il Tribunale Rivoluzionario di Ahvaz lo ha condannato a morte nel novembre 2020per "cooperazione con gruppi di opposizione", sentenza poi confermata dalla Corte Suprema. Jasem era stato arrestato una prima volta quando aveva 17 anni, e aveva scontato una pena detentiva di sette anni.
Iran Human Rights Monitor e gli altri gruppi di opposizione, compresa la Resistenza Iraniana, condannano fermamente le esecuzioni dei quattro detenuti politici Ahvazi e sollecitano ancora una volta il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, l'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani, nonché il Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite e l’Unione Europea a intraprendere azioni urgenti per salvare le vite dei prigionieri nel braccio della morte, in particolare i prigionieri politici. Ribadiscono inoltre la necessità di una commissione d'inchiesta internazionale che visiti le carceri iraniane e incontri i detenuti. Le sistematiche violazioni dei diritti umani in Iran devono essere deferite al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e i leader del regime, colpevoli di 4 decenni di crimini contro l'umanità, devono essere assicurati alla giustizia.

https://iran-hrm.com/index.php/2021/03/01/iran-executes-four-ahvazi-arab-political-prisoners-in-southwest-province/

https://iran-hrm.com/index.php/2021/03/01/ahwazi-arab-political-prisoner-jasem-heydari-executed-in-southwest-iran/

https://www.ncr-iran.org/en/ncri-statements/iran-execution-of-four-political-prisoners-in-sepidar-prison-in-ahvaz/

https://english.shabtabnews.com/2021/03/02/iran-executes-four-ahvazi-arab-political-prisoners/

https://en.javanehha.com/2021/03/daily-brief-of-human-rights-violation-in-iran-march-1-2021/

(Fonte: Iran HRM)

Altre news:
ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO
USA - L’ergastolo senza condizionale applicato ai minorenni
IRAN - Jafar Mansour-Beigi giustiziato il 23 febbraio nella prigione di Adelabad
PAKISTAN: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
PAKISTAN: RIMANDATO L’APPELLO DELLA COPPIA CRISTIANA CONDANNATA A MORTE PER BLASFEMIA
USA - Alla data del 30 dicembre 2020 negli Usa c’erano 203.865 ergastolani
IRAN: MORTA DUE VOLTE, DI CREPACUORE E DI PENA DI MORTE
IN QUESTO PAESE CHI SBAGLIA, INDIPENDENTEMENTE DAL PERCORSO CHE POI HA INTRAPRESO, RIMANE SEMPRE COLPEVOLE
USA - Rapporti sulle esecuzioni federali “ripuliti
IRAN - Hamed Mostafaei giustiziato nella prigione di Arak il 26 febbraio
IRAN - Ahmad Araji impiccato il 26 febbraio nella prigione di Irak
NIGERIA: IL GOVERNATORE DI JIGAWA APPROVA LA PENA DI MORTE PER GLI STUPRATORI
USA - Oklahoma. I sostenitori di Julius Jones hanno presentato 6,2 milioni di firme per ottenere clemenza
USA - Alabama. Lo stato sta modificando il protocollo di esecuzione
INDIA: L’ALTA CORTE DI BOMBAY ANNULLA UNA CONDANNA A MORTE
IRAQ: CONDANNATA ALL’IMPICCAGIONE PER GLI OMICIDI DEI DUE FIGLI
INDIA: CONDANNATO A MORTE NELL’UTTAR PRADESH PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
IRAN - “Ehsan” assolto e scarcerato
ONU: BACHELET PLAUDE ALL’IMPEGNO DI BIDEN SULLA PENA CAPITALE
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DELLA MOGLIE E DEL FIGLIO DISABILI
LIBANO: 35 MANIFESTANTI ACCUSATI DI TERRORISMO DAL TRIBUNALE MILITARE
INDIA: FIGLIO DI UNA CONDANNATA A MORTE CHIEDE AL PRESIDENTE LA GRAZIA PER LA MADRE
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
IRAN - Behnam Mahjoubi, condannato a 2 anni, morto per mancanza di cure mediche
USA - Virginia. Abolizione della pena di morte quasi definitiva.
IRAN - Un uomo, identificato solo come Ehsan, rischia la pena di morte per consumo di alcolici
ALGERIA: JIHADISTA CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN FRANCESE
CON CUTOLO È MORTO ANCHE LO STATO DI DIRITTO
LA VITA OLTRE IL FINE PENA MAI, AMBROGIO CRESPI ILLUMINA UN MONDO DOVE REGNA IL BUIO
‘CASO PIÙ RARO TRA I RARI’, PER LA PRIMA VOLTA UNA DONNA VERSO LA FORCA IN INDIA

1 2 3 4 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits