Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

CLAUDIO E SIMONA, LA GALERA E LA MALATTIA: DUE PRIGIONI E UNA SOLA STORIA

29 ottobre 2023:

Claudio Bottan su L’Unità del 29 ottobre 2023

“Ma chi te lo fa fare?” È questa una delle domande che spesso mi sento rivolgere durante gli incontri con gli studenti. Effettivamente, dopo sei anni di carcere trascorsi in nove istituti diversi e altri tre scontati in misura alternativa per reati fallimentari, sarebbe comprensibile non volerne più sapere, girare pagina e staccare la mente da un vissuto che fa male. Raccontare, parlarne e confrontarsi mettendo a disposizione la propria esperienza è anche un modo per vincere la “carcerite”. Per farlo non bastavano più le scuole, sentivo che mancava una tessera per ricomporre il puzzle di una vita fatta a pezzi e ho voluto tornare oltre le mura per raccontare una storia semplice – qualcuno dice straordinaria – ma replicabile.
La prima volta alla Casa circondariale di Chieti e recentemente all’Ucciardone di Palermo: unico ex detenuto in esecuzione penale esterna a fare ritorno in carcere da “ospite” (nel senso che avevo la certezza che di lì a qualche ora sarei uscito…).
Un fatto eccezionale, reso possibile dalla lungimiranza di direttori d’istituto coraggiosi e da un Magistrato di Sorveglianza che ha compreso il senso dell’iniziativa.
Accanto a me c’era Simona che da tempo mi accompagna in questo viaggio oltre i limiti del pregiudizio; di fronte a noi un gruppo di persone detenute, qualcuna con “fine pena mai”, e gli studenti di due classi di un liceo di Palermo. “Esperienza forte, significativa, decisamente non banale, coinvolgente. Sono certo che ragazze e ragazzi presenti ne faranno tesoro”, ha commentato il dirigente scolastico.
“Non avrei mai potuto immaginare di finire galera, ma c’è sempre una prima volta”, ha detto Simona. “Ho avuto l’opportunità di entrarci per raccontare la mia prigione, quella rappresentata dalla sclerosi multipla, la malattia che si è impadronita del mio corpo e mi ha tolto l’uso di gambe e braccia: una condanna che ha un ‘fine pena’ a breve, che però non prevede la libertà. Anche io vivo ingabbiata, ma ho la fortuna di poter portare le mie sbarre ovunque voglia. Per questo spero di essere riuscita a trasmettere un messaggio positivo alle persone detenute e agli studenti che mi hanno ascoltata”.
Due prigioni, una storia. Da un lato la detenzione, dall’altro un corpo che non vuole più saperne di rispondere ai comandi. “Una handicappata e un pregiudicato” secondo l’inspiegabile bisogno di appiccicare un’etichetta a chiunque ci troviamo di fronte. Più semplicemente due persone che sono riuscite a coniugare due mondi apparentemente antitetici, quello della disabilità e quello del carcere, rafforzandosi l’un l’altra, costruendo il presente e immaginando un futuro contro barriere, ostacoli e pregiudizi.
Dopo anni di carcere, quando ho potuto usufruire dell’affidamento in prova, ho iniziato a lavorare per la redazione di un settimanale; mi occupavo di sociale ed ero continuamente alla ricerca di belle storie da scrivere, poi mi sono imbattuto in quella più preziosa: Simona e la sua voglia di viaggiare che, a dispetto della malattia, l’ha portata a spingersi fino in India, Nepal e Indonesia in carrozzina. Un’intervista che dura ormai da sette anni, quello che ne è nato non è solo un articolo ma un cammino. Quindi potrei sembrare di parte quando asserisco con convinzione che leggere, studiare e scrivere durante il tempo della galera è un atto rivoluzionario, una scelta che rende liberi. Non servono “domandine” e non occorrono autorizzazioni per dare un senso alla pena. Per non sprecare il dolore ci vuole coraggio, voglia di andare oltre. E naturalmente bisogna avere la fortuna di trovare quella disponibilità all’ascolto che solo il volontariato sa offrire a chi è recluso.
Il nostro bisogno di raccontarci e di condividere cercando di essere speranza ha trovato casa in “Voci di dentro”, un’associazione che nel corso degli anni ha accolto e accompagnato il percorso di un centinaio di persone in misura alternativa al carcere. Attualmente sono una ventina gli “affidati” e altre dieci persone attendono l’approvazione del proprio Magistrato di Sorveglianza per iniziare con noi un percorso fuori dalle mura della prigione. L’omonima rivista è soltanto una delle tante attività che coinvolgono volontari, persone detenute ed esperti. Una voce libera, che nel nuovo numero racconta il carcere per quello che è: “Ai confini dell’umanità”.
Ecco la risposta alla domanda iniziale: se anche un solo studente, una sola tra le tante persone che incontriamo o sfogliano la nostra rivista riuscirà a comprendere l’inutilità del carcere rispetto all’efficacia delle misure alternative, allora tutto avrà un senso.

Altre news:
USA - Pennsylvania. Voto preliminare per l’abolizione della pena di morte
PAKISTAN: CONDANNA A MORTE COMMUTATA IN ERGASTOLO
ROMA: UNA VEGLIA PER ARMITA DAVANTI ALL’AMBASCIATA IRANIANA
IRAN - Heydar Salkhord, Shahab Sadeghzadeh e Mansour Taqvaei giustiziati a Shiraz il 30 ottobre
IRAN - Uomo non identificato giustiziato il 30 ottobre
IRAN - Jalil Nutizehi giustiziato a Isfahan il 30 ottobre
IRAN - Hamid Takavar giustiziato a Karaj il 30 ottobre
VEGLIA PER ARMITA
CINA: CONDANNATO A MORTE PER AVER ACCOLTELLATO 15 PERSONE
IRAN - almeno 78 esecuzioni nel mese di ottobre
IRAN - Jalal Vahdati e Khalil Mohammadi giustiziati a Khorramabad il 30 ottobre
INDONESIA: OTTO IRANIANI CONDANNATI A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
BANGLADESH: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER UN OMICIDIO LEGATO ALLA DOTE
USA - MORTE PER PENA: attivisti chiedono all’Onu di prendere posizione contro “l’altra pena di morte”
PIÙ TASSE E PIÙ REATI, ECCO I TRAGUARDI DELLA PENA DI MORTE
IRAN - Armita Garavand è stata sepolta in condizioni di stretta sicurezza a Teheran il 29 ottobre
IRAN - Shamsollah Banani giustiziato ad Ahar il 29 ottobre
IRAN - Davood Behzadi giustiziato a Esfarayen il 28 ottobre
QATAR: OTTO INDIANI CONDANNATI A MORTE PER SPIONAGGIO IN FAVORE DI ISRAELE
IRAN - L’adolescente Armita Garavand è morta
USA - Alabama. Condanna a morte per Tapero Johnson
IRAN - "Negli ultimi giorni in una delle carceri di Teheran" è stato giustiziato un uomo
SOMALIA: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN COMMILITONE
USA - Texas. Sospesa l'esecuzione di William Speer
IRAN - 5 uomini giustiziati a Birjand il 26 ottobre
IRAN - Amir Hossein Dashtban giustiziato a Tabriz il 26 ottobre
MILANO: 27 OTTOBRE CONVEGNO ‘CARCERE, LAVORO E SVILUPPO SOSTENIBILE’
MYANMAR: I MILITARI CONDANNANO A MORTE SETTE UOMINI PER OMICIDIO
USA - Ohio. Commutata in ergastolo senza condizionale la condanna a morte di Michael R. Turner.
IRAN - 2 uomini non identificati giustiziati a Karaj il 25 ottobre

1 2 3 4 5 [Succ >>]
2024
gennaio
febbraio
  2023
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
Convegno a Spoleto
  IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa  
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits