Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

L'Alta Corte di Bombay
L'Alta Corte di Bombay
INDIA: CONDANNA A MORTE CONFERMATA DALL’ALTA CORTE DI BOMBAY

16 aprile 2024:

La sezione di Nagpur dell’Alta Corte di Bombay il 27 marzo 2024 ha confermato la condanna a morte inflitta a un lavoratore di 46 anni di Nagpur per aver ucciso cinque membri della sua famiglia nel giugno 2018, a causa di una disputa su terreni.
I giudici Vinay Joshi e MW Chandwani nella loro sentenza hanno descritto il crimine come commesso “a sangue freddo” e “premeditato”, affermando: “L'atto è stato estremamente barbaro, crudele e brutale, nel totale disprezzo dei rapporti umani”.
I giudici hanno ulteriormente sottolineato la gravità del crimine: "L'atrocità del crimine che ha provocato la morte di cinque persone, inclusa quella di bambini, costituisce chiaramente un caso di categoria eccezionale".
“Considerando le modalità del crimine, la condotta passata e successiva, l’imputato è al di là di ogni possibile riforma e riabilitazione. L'imputato sarebbe una minaccia per la società. Dal nostro punto di vista, il caso rientra senza dubbio nella categoria dei “più rari tra i rari”, che meritano la pena capitale”, hanno aggiunto i giudici.
I pubblici ministeri hanno reso noto che Vivek Gulabrao Palatkar, l'imputato, era stato precedentemente condannato all’ergastolo per aver ucciso sua moglie, Savita, nel 2014.
l'Alta Corte aveva in seguito annullato la sua condanna, liberandolo.
Dopo il suo rilascio, Palatkar si trasferì in una stanza in affitto a Nagpur e mantenne i contatti con sua sorella Archana, che si prendeva cura dei suoi due figli, dopo la morte della loro madre.
Tuttavia, Palatkar nutriva risentimento nei confronti del marito di Archana, Kamlakar, che gli aveva chiesto di trasferire i suoi terreni ad Archana come risarcimento per le spese sostenute per allevare i figli di Palatkar e finanziare le sue spese legali.
Spinto da questo rancore, Palatkar avrebbe pianificato meticolosamente l’omicidio di Kamlakar.
Alcuni giorni prima degli omicidi, avrebbe acquistato un pesante piede di porco, che ha portato a casa di Archana il 10 giugno 2018 e nascosto all’esterno.
Una volta che tutti si furono addormentati, Palatkar recuperò il piede di porco e uccise Kamlakar, sua madre, Archana e i suoi due figli.
Secondo la polizia, il motivo dell’uccisione di Kamlakar da parte di Palatkar derivava dalla disputa sulla terra e dall’umiliazione che ha dovuto affrontare.
Le altre vittime probabilmente furono uccise quando si svegliarono durante l'omicidio di Kamlakar.
La Corte ha inoltre osservato che mentre era in carcere, Palatkar ha aggredito e tentato di uccidere un altro detenuto, portando i giudici a concludere che fosse "oltre ogni miglioramento possibile e senza possibilità di riforma".

(Fonte: Hindustan Times, 28/03/2024)

Altre news:
IRAN - Soraya Mohammadi giustiziata a Karaj il 24 aprile
IRAQ: QUASI 100 CONDANNE CAPITALI E ALL’ERGASTOLO PER DROGA TRA 2023 E 2024
SOMALIA: RILASCIATI SEI MAROCCHINI CHE ERANO STATI CONDANNATI A MORTE
IRAN - La morte di Raisi non significa la chiusura del caso sui suoi crimini
‘COMPRESENZA’
IRAN - Fardin Musazadeh e Mehdi Khadem giustiziati ad Ardebil il 19 maggio
IRAN - Ramin Saadat giustiziato a Miandoab il 18 maggio
IRAN - 4 donne premio Nobel per la Pace chiedono di porre fine alla serie di esecuzioni in Iran
VERONA: 20 MAGGIO VISITA AL CARCERE E CONFERENZA
‘IL PROCESSO? CHI SE NE FREGA, LI TENIAMO A GUANTANAMO A VITA’
ARABIA SAUDITA: SCIITA GIUSTIZIATO PER MINACCIA ALLA SICUREZZA NAZIONALE
LA VIA D’USCITA CHIAMATA PERDONO
IRAN - 1 donna, 5 uomini giustiziati a Urmia il 18 maggio
IRAN - Asghar Hajizadeh e Kaveh Bashangeh giustiziati a Salmas il 18 maggio
IRAN - 25 curdi giustiziati a maggio
IRAN - Yaser Abdollahi giustiziato a Isfahan il 18 maggio
IRAN Fatemeh Abdollahi giustiziata a Neyshabur il 18 maggio
IRAN - Giovane ebreo a rischio di esecuzione
NIGERIA: CONDANNATO ALLA LAPIDAZIONE PER OMOSESSUALITÀ DA UN TRIBUNALE DELLA SHARIA
IRAN - Azione urgente per fermare l'esecuzione di Parvin Mousavi
‘COMPRESENZA’ IL 17 MAGGIO AL CARCERE DI OPERA
BANGLADESH: ALTA CORTE LIMITA L’ISOLAMENTO PER I PRIGIONIERI DEL BRACCIO DELLA MORTE
IRAN - Razieh, una donna, giustiziata a Mashhad il 15 maggio
‘COMPRESENZA’ IL 17 MAGGIO AL CARCERE DI OPERA
IRAN - 5 uomini giustiziati a Karaj il 15 maggio
IRAQ: UNA CONDANNA A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
IRAN - Jafar Aslani giustiziato a Qazvin il 15 maggio
IRAN - Reza Gholamhosseini e Farokh Khan Mohammadi giustiziati a Ilam il 14 maggio
IRAN - Naser Atarod giustiziato a Qom il 14 maggio
USA - Ohio. Gurpreet Singh, 41 anni, asiatico, condannato a morte

1 2 3 4 [Succ >>]
2024
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
  2023
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
Convegno a Spoleto
  IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa  
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits